Coronavirus, Ministra Azzolina: “Lezioni metà a scuola, metà a casa”. Sindacati in rivolta

| 02/05/2020 18:00

Coronavirus, la Ministra Azzolina annuncia che la scuola si dividerà tra “smart working” e lezioni in aula

Coronavirus, Ministra Azzolina – Lezioni | Non è un momento facile quello vissuto all’interno del nostro Paese e la situazione riguarda anche il futuro della nostra Italia. Al centro di questo sono coinvolti anche i più giovani, che si sono ritrovati a vivere un momento scolastico, particolarmente complesso. La caoticità del momento ha coinvolto, appunto, anche le lezioni e le scuole, con quest’ultime che si sono trovate costrette a chiudere i propri battenti. Niente lezioni in classe, nessuna chiacchierata con i propri compagni di banco, tutto telematico. Ed è così che secondo la Ministra all’Istruzione, Lucia Azzolina, continueranno le lezioni in Italia. Nel corso della sua intervista a Sky TG24, ha ribadito la posizione dell’istruzione.

Coronavirus, i sindacati non ci stanno: niente doppio turno, arrivano poi le parole di Azzolina

coronavirus azzolina lezioni

A non aver preso bene la notizia, sono i sindacati. La possibilità dei doppi turni diventa difficile per gli stessi impiegati, che cercano attraverso i propri sindacati, maggiori spiegazioni dal Governo. La Ministra all’Istruzione, Lucia Azzolina, ha però anticipato che l’ipotesi che andrebbe in vigore dal prossimo settembre in poi, con i ragazzi che divideranno l’anno tra lezioni a casa e lezioni in aula, non prevederebbe i doppi turni. Questo, inoltre, porterà a maggiori assunzioni, con il bisogno di nuovi insegnanti per il proseguo degli studi da parte degli alunni.

coronavirus azzolina lezioni


Continua a leggere