Serie A: campionato finito con retrocessioni e promozioni

| 30/04/2020 21:59

Serie A: campionato finito con retrocessioni e promozioni

Coronavirus, la Serie A verso la chiusura definitiva? Il calcio francese si è fermato, il PSG è campione. La federazione avrebbe voluto continuare ma è stato lo stesso Governo a disporre lo stop alla competizione.

Ora anche per l’Italia lo scenario sembra essere ormai quello. La Serie A ha intenzione di chiudere la stagione, ma dovrà attendere l’ok del Governo per poter tornare in campo magari a giungo. Tuttavia da molte parti comincia ad emerge l’opinione che uno stop al campionato sia inevitabile.

Per questo motivo le ipotesi sul tavolo sono già tante. Intanto la federcalcio sta lavorando come se ci fossero già gli allenamenti, che dovrebbero invece almeno in teoria tornare il 18 maggio, anche se questi non porterebbero ad una sicura ripartenza.

Spadafora, Ministro dello sport, ha comunque evidenziato negli ultimi giorni di non essere per nulla sicura che ci siano le condizioni per giocare.

Per questo la massima serie deve anche ragionare su un Piano B ed un eventuale stop definitivo dell’annata 2019/2020.serie a

Serie A: le promozioni non saranno congelate

In questo caso, ci sarebbero comunque le promozioni dalla Serie B alla A. Nessun torneo congelato. In Serie A andrebbero di diritto Benevento, Crotone e una terza squadra che avrebbe dovuto essere scelta attraverso i Play-Off. Certo resta da capire in che modo assegnare la terza piazza.

Non ci sarà un campionato 2020/2021 a ventidue squadre, perchè le ultime tre andrebbero in Serie B. I club a rischio dovranno in quel caso affrontare il campionato cadetto.

Una novità importante riguardo la Serie A 2019/2020 è anche quella a cui sta pensando la federazione, questa prevede il recupero entro il 3 di agosto. La Champions dovrebbe giocarsi in questo mese, così come l’Europa League, ma in Italia si potrebbe comunque continuare a giocare. serie a figc


Continua a leggere