Coronavirus Italia, Conte: “Non possiamo assicurare il ritorno immediato alla normalità”

| 30/04/2020 11:00

Coronavirus Italia Conte | L’Italia si appresta ad entrare nella Fase 2 della lotta al Coronavirus. Il Premier Giuseppe Conte, in Parlamento, ha chiarito quali saranno le misure da adottare nelle prossime settimane e ha paralto della ripresa della normalità.

coronavirus conte 4 maggio

Conte: “Contagi in calo grazie alle misure di contenimento”

Giuseppe Conte tiene alta la guardia da Coronavirus nonostante i numeri in leggero miglioramenti degli ultimi giorni.

Stiamo affrontando un’emergenza che ha messo a dura prova tutto il nostro Paese. Siamo costretti a rimodulare tutto dal sistema di vita personale a quello economico-sociale. Sono giorni di intenso dibattito sulle decisioni assunte, su come sono state assunte e sulla loro importanza. Il Governo ha sempre compreso la gravità del momento. La data del 4 maggio 2020 segna l’inizio di quella notoriamente chiamata Fase 2. E’ un primo passo per tutti affinché tutto il Paese riconquisti le proprie libertà. Sin dalla scoperta del primo focolaio abbiamo dovuto affrontare il dolore della perdita dei nostri cari. Solo in questi ultimi giorni il tutto sta calando ora grazie alle norme di contenimento“.

conte coronavirus italia

Coronavirus Italia, Conte: “Non assicuriamo il ritorno alla normalità”

“Non possiamo permettere che gli sforzi del Paese risultino vani per imprudenze compiute in questa fase così delicata. Qualsiasi atteggiamenti ondivago renderebbe tutto vano. Il Governo non può assicurare il ritorno immediato alla normalità della vita precedente, come tanto ci piacerebbe. Sarebbe semplice eliminare tutte le restrizioni, consentendo un immediato ritorno a scuola, al lavoro… ma questo è un piano destinato a migliorare la salute dei cittadini, non a prendere consensi elettorali. Dal primo giorno abbiamo messo al primo posto la salute di tutti”.


Continua a leggere