Coronavirus Sampdoria, Ramirez: “Campionato falsato. Non dobbiamo avere privilegi a dispetto dei cittadini”

| 25/04/2020 16:30

Coronavirus Sampdoria Ramirez | Il Coronavirus ha fermato il calcio e ora si attende la ripresa. Nel protocollo della FIGC per i primi giorni di allenamenti sono previsti tamponi continui per tutti i calciatori e i membri delle società. Gaston Ramirez, centrocampista della Sampdoria, ha parlato della possibilità di effettuare tamponi per tornare in campo, scagliandosi contro le scelte della Lega Calcio.

Sampdoria, Ramirez

Coronavirus Sampdoria, Ramirez: “Non vogliamo privilegi rispetto ai cittadini”

La Sampdoria è stata tra le società maggiormente colpite dall’emergenza. Gaston Ramirez, centrocampista blucerchiato, ai microfoni di Tuttosport si è lasciato andare a considerazioni più o meno forti sulle prossime settimane.

“Dobbiamo iniziare a capire che stiamo vivendo una situazione fuori dal normale. Tutti vogliamo ripartire, ovviamente, ma vogliamo farlo senza ricevere alcun tipo di privilegio. nessun tampone in più se questo dovesse significare un esame in meno per un parente, un tifoso, qualcuno che ne ha davvero bisogno. Dobbiamo trovare una soluzione giusta ma dobbiamo anche sapere che la salute viene prima di tutto”.

ramirez

Ramirez: “Campionato falsato comunque vada, non si può giocare così”

Il fantasista della Sampdoria ha poi parlato di allenamenti diversi in caso di ripresa e di una Serie A non veritiera al 100%.

“Un altro mese di reclusione non farebbe bene a nessuno. Se vogliono dei giocatori alla metà delle loro potenzialità potrebbero farci giocare subito ma non credo sia così. Se vogliamo ripartire lo si deve fare nel rispetto di tutti. Comunque penso che in ogni caso il campionato sia falsato”.

Allenamenti?Impensabile paragonarli ad un ritiro. Non ci sono partite amichevoli e lo affronteremmo con uno stato d’animo diverso. In più dovremmo ricercare la forma migliore mentre giochiamo delle competizioni ufficiali. Sarà molto dura”.


Continua a leggere