Euro 2021: le 3 outsiders da tenere d’occhio (FOCUS CM24)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

L’Europeo come non si è mai visto

Il mondo del calcio non ha mai vissuto uno scenario come quello che stiamo vivendo oggi, e lo stallo dovuto all’emergenza Coronavirus ha senza dubbio scombussolato tutti i piani. I campionato sono in dubbio, le coppe avranno una preferenza minore, e anche le competizioni internazionali hanno risentito parecchio di questa situazione drammatica. In particolare molti sono stati i quesiti e i cambiamenti apportati per Euro20, diventato poi Euro21, e che con ogni probabilità potrebbe rappresentare una vera e propria rivalsa per la maggior parte delle nazioni. Parlando di calcio giocato possiamo dire che le squadre favorite siano sempre le stesse, con Francia su tutte, l’Italia subito dopo con un grandissimo girone di qualificazione, e Germania e Inghilterra pronte a dare il massimo per vincere la coppa. Ma andiamo a scoprire insieme chi sono, secondo il nostro modesto parere, le outsiders che potrebbero davvero dare filo da torcere a tutte.

TURCHIA

La squadra guidata da Gunes è riuscita a qualificarsi all’Europeo grazie a 7 vittorie su 10, e grazie soprattutto alla grande compattezza del gruppo e ai gol di Cenk Tosun. Il centravanti dell’Everton è il leader della nazionale turca, e senza dubbio può diventare una vera spina nel fianco per tutte le difese del torneo. Occhi puntati anche a Demiral, giovanissimo centrale in forza alla Juventus, che dopo l’infortunio vorrà tornare più volenteroso di prima. La Turchia è già riuscita in passato a mettere in difficoltà altre big europee, e qualificatosi 5 volte nelle ultime 7, vorrà assolutamente fare bene.

turchia

UCRAINA

Shevchenko è riuscito a dare un’impronta ben marcata alla sua squadra, riuscendo a portarla senza troppi problemi al primo posto del girone anche sopra il Portogallo. Il giocatore più temibile? Assolutamente Yarmolenko, attaccante del West Ham che in nazionale si trasforma in un colosso da reparto offensivo. Osservato speciale Tsygankov, 22enne della Dinamo Kiev, che da qui a breve riuscirà a firmare per una big, ne siamo convinti. Gli ucraini sono abili fisicamente, ma non scarseggiano affatto sul piano tecnico, visto e considerato la grande mole di giocatori “dai piedi buoni”: vedi Malinovski, Zinchenko e Stepanenko.

ucraina

AUSTRIA

Passiamo infine all’ultima squadra che secondo noi può davvero disputare un grande Europeo: l’Austria. Guidata da Foda è arrivata seconda nel girone, superata soltanto da una grande Polonia. Ormai piena di giocatori con esperienza e carisma, la Nazionale bianco-rossa non è più una sorpresa, e di certo le altre rivali stanno già pensando a come ostacolarla. Arnautovic comanderà sicuramente l’attacco, con Alaba che farà da generale, e qualche altro giovane molto interessante che andrà tenuto d’occhio, come ad esempio Leimer. Non dimentichiamo poi di Sabitzer, uno dei migliori centrocampista in questa stagione.

Di: Christian Mattera

austria