Coronavirus Sampdoria, Ferrero: “Farei da cavia per trovare il vaccino e tornare a giocare”

| 15/04/2020 16:30

Coronavirus Sampdoria Ferrero | E’ il tema pi+ discusso in questo momento di stallo del calcio italiano: quando si riprende? Nessuna risposta arriva dalle istituzioni e dai vertici dei nostri campionati. Al momento ci sono solo fazioni: chi vuole riprendere e chi no. Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, è schierato con chi non vuole riprendere, soprattutto per una questione di salute. Il club blucerchiato, infatti, è stato uno dei più colpiti dal Coronavirus.

Cessione Sampdoria Ferrero

Coronavirus Sampdoria, Ferrero: “Mi offro da cavia per il vaccino”

Intercettato dai microfoni di TuttoMercatoWeb, il presidente della Sampdoria ha fatto il punto della situazione sui propri tesserati.

“Al momento i sovrani sono i medici, non i vertici del calcio. Io credo ai medici. Se arrivasse un parere positivo dalla commissione medica, si deve riprendere. Sono per concludere il campionato, voglio dirlo chiaramente, non sono contrario. Ma che succede se, durante il campionato, un calciatore si ammala? Mandiamo in quarantena tutta la squadra? O lo consideriamo come un un infortunio normale? Siamo davanti ad un nemico invisibile. Voglio finire il campionato potendo tutelare tutti”.

Lei è per la ripresa?Se vogliono, posso fare da cavia per il vaccino pur di riprendere. Ma secondo me fa demagogia chi parla di ripresa immediata. Dicono che si può riprendere con le giuste precauzioni. Ma quali sono? I calciatori sono attaccati l’uno all’altro, non esistono precauzioni“.

Sampdoria Ferrero coronavirus

Ferrero: “I miei ora stanno bene. Porte chiuse? Inutile”

Massimo Ferrero poi ha parlato anche della possibilità di riprendere il campionato a porte chiuse.

“I tifosi sono l’anima di una partita, senza è quasi inutile giocare. Si deve ripartire con garanzie, se non ci sono, non si può riprendere. Dobbiamo giocare in sicurezza”.

Come stanno i calciatori della Sampdoria?Stanno tutti bene ora“.

Ha sentito Lotito?Lo amo, fossero tutti come lui. E’ molto intelligente“.


Continua a leggere