Coronavirus, Ricciardi (OMS): “Non ci sono le condizioni per far ripartire il calcio. Estate al mare? Meglio difendere la salute”

| 15/04/2020 14:00

Coronavirus Ricciardi OMS calcio | Il calcio ripartira? Si potrà andare al mare quest’estate? Quando potremmo tornare alla normalità? Sono solo alcune delle domande che milioni e milioni di italiani si pongono quotidianamente. A tutte ha provato a dare una risposta Walter Ricciardi, membro dell’executive board dell’OMS e consulente del ministero della Salute sull’emergenza Coronavirus.

coronavirus calcio

Coronavirus, Ricciardi: “Non ci sono le condizioni per riprendere il calcio”

In un’intervista rilasciata a Il Mattino, Ricciardi ha spiegato che non bisogna prendere sottogamba il virus, nonostante i numeri in leggero miglioramento.

“Non capisco l’ottimismo da cosa deriva. Dobbiamo saper agire bene rispetto alla Fase 2. Si tornerà alla normalità solo nel momento in cui troveremo un vaccino. La Cina ha provato a tornare alla normalità ma sta già richiudendo tutto dopo i nuovi 100 casi positivi. Francia e Spagna, per prendere due esempi europei, stanno facendo scelte azzardate di cui potrebbero pentirsi nelle prossime settimane”.

Ripresa?Dopo il 3 maggio vedremo come sarà la situazione. Poi, è chiaro, le decisioni le adotterà il governo, la comunità tecnico-scientifica darà delle indicazioni. Ma certamente non ci sarà il liberi tutti. Forse riaprirà qualche fabbrica solo se verranno rispettati determinati standard di protezione individuale“.

Calcio? “Sinceramente non vedo le condizioni per riprendere. Stiamo parlando di uno sport che prevede contatti fisici, emissioni di liquidi e sudore. Non mi sembra prudente. E non dimentichiamo che sono dei lavoratori e vanno tutelati”.

Leggi anche – Coronavirus Italia: nuovo decreto di Conte

coronavirus estate

Notizie Italia: estate al mare? (Forse) da dimenticare

Ricciardi, poi, ha risposto anche alla domanda sulla possibilità di andare al mare durante le vacanze estive.

“Niente assembramenti, dobbiamo difendere la nostra salute”.

Palestre, ristoranti e bar?Si tratta di luoghi chiusi. Se per i ristoranti potrà essere fatta una valutazione con determinate prescrizioni di sicurezza, per le palestre credo sia più complicato


Continua a leggere