Eca e Uefa decidono: Champions ed Europa League ad agosto in gara secca

| 13/04/2020 19:00

L’Eca e la Uefa hanno preso una decisione in merito alla ripresa delle fasi finali delle coppe europee: si svolgeranno ad agosto, in un’unica gara e senza pubblico.

Eca e Uefa: coppe europee ad agosto, una sola partita per turno e a porte chiuse

L’Associazione dei Club Europei e la Uefa hanno raggiunto un accordo per terminare la Champions e l’Europa League. Ancora non è possibile indicare una data certa ma, l’idea riportata da Cadena Ser, permetterà di dare la precedenza alla chiusura dei campionati nazionali. Eca e Uefa hanno proposto di concludere le coppe europee ad agosto, in circa due settimane, e giocare le partite in un campo neutro. Naturalmente, per evitare la diffusione del Covid-19 sarà necessario giocare i match a porte chiuse. Dunque, l’unico modo per poter vedere le partite sarà attraverso la tv. Ceferin, presidente del più alto organo calcistico europeo, aveva già dichiarato che preferiva guardare le partite in televisione anziché non avere calcio.

ceferin presidente uefa

I vari format presi in considerazione dalla Uefa

Sarà ancora da decidere il format che verrà utilizzato per la CL e la EL, con alcune partite degli ottavi da giocare. Secondo il Sun e il Sunday Express, ci sono tre opzioni che verranno valutate da Ceferin. La prima consiste nel giocare un final eight in una sola città, dunque dai quarti in poi. La seconda opzione, invece, preverrebbe un final four: 4 squadre si sfidano per le rispettive coppe in un solo stadio. Quest’ultima è un format ormai già utilizzato in tanti sport, e anche nel calcio durante l’estate. Infine, l’ultima prevede la conclusione delle fasi finali tutte in gara secca in massimo tre-quattro settimane fino ad agosto.

uefa coppe ad agosto


Continua a leggere