Coronavirus Lecce: “Conte vaffa*****, me ne fotto delle restrizioni”. Denunciato 34enne

| 13/04/2020 11:00

Coronavirus Lecce Conte | Mentre diventano sempre più serrati i controlli delle Forze dell’Ordine, soprattutto nei giorni di Pasqua, per evitare ulteriori picchi di contagio da Coronavirus, qualche italiano cerca di sfuggire alle restrizioni e vìola le norme. A Lecce un uomo è stato denunciato dopo che si è filmato, in diretta, mentre raggiungeva località marine per andare a pesca.

insulti conte coronavirus

Coronavirus Lecce: “Conte vaffa*****, vado a pesca”

Usciva “senza necessità“, l’uomo fermato e denunciato a Lecce per aver violato le norme restrittive che vigono in Italia in queste settimane. Andava verso il mare, “a pesca“, ma il suo obiettivo si è bloccato davanti ad una paletta delle Forze dell’Ordine che lo hanno fermato e denunciato per il mancato rispetto delle regole. L’uomo, 34enne di Lecce, ha pubblicato un video, poi ripreso da Il Fatto Quotidiano, in cui insulta il Premier Conte e le misure restrittive che ha emanato.

Leggi anche – Italiani trasgressori delle norme: il numero dei multati nelle giornate di Pasqua

roma coronavirus

COVID Italia, il video dell’uomo denunciato a Lecce

Nel video si vanta di violare le norme e chiede un confronto diretto con Conte mentre si dirige verso il mare.

Non ho necessità di uscire ma me ne fot*e nu ca**. Conte, venga a parlare con me con le sue quattro lauree e vediamo chi ne sa di più. Vaffan**** figlio di put****. Non ho fatto nessun reato. Me ne sto andando al mare, a pesca perché noi siamo di Lecce, siamo abituati così“.


Continua a leggere