Coronavirus, Lombardia: la Regione raddoppia il periodo di quarantena, prolungata a 28 giorni

| 12/04/2020 13:00

Coronavirus Lombardia quarantena prolungata | La Regione Lombardia è ancora lontana dal ritorno alla normalità. Il governatore Fontana ha ristretto ancora di più le norme messe in atto dal nuovo dpcm emanato da Giuseppe Conte qualche giorno fa. Resteranno chiuse librerie e cartolerie, riapriranno solo i negozi per i bambini. Ma non finisce qui. La Regione ha deciso di prolungare il periodo di quarantena rispetto ai canonici 14 giorni.

coronavirus lombardia

Coronavirus Lombardia, Gallera: “I giorni di quarantena diventano 28”

Raddoppierà il numeri dei giorni in quarantena per verificare la completa guarigione dal Coronavirus. Durante la consueta conferenza stampa indetta dalla Regione Lombardia, l’assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, ha dichiarato misure più restrittive.

“I 14 giorni servono per vedere se compaiono i sintomi, ma molte persone poi sono ancora positive quindi a garanzia di tutti allunghiamo il periodo. L’idea, poi, è di fissarlo a 28 giorni in via definitiva”.

coronavirus milano

Lombardia, ecco perché raddoppia la quarantena

La decisione è presa in base al tempo in cui si resta positivi e dunque contagiosi. Le linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità indicano che un soggetto positivo al Coronavirus, asintomatico o guarito dai sintomi, vada testato con tampone per testare la completa guarigione. Accade perché dopo i 14 giorni stabiliti fino ad ora per la quarantena, molti risultano ancora positivi al coronavirus e la Regione Lombardia non ha intenzione di rischiare nuovi e ulteriori contagi.


Continua a leggere