FIFA, Infantino: “Ripresa a luglio o ad agosto, non mettiamo a rischio vite umane per il calcio”

| 09/04/2020 11:15

FIFA, Infantino detta le date della ripresa | Il mondo del calcio viaggia ancora in alto mare circa le date di una possibile ripresa dei campionati e delle coppe. Si cerca una data comune per tutti i campionati ma l’emergenza Coronavirus continua a non fermarsi. Gianni Infatino, Presidente della FIFA, ha cercato di fare chiarezza attraverso una diretta Instagram con Ronaldo, ex calciatore di Milan, Inter, Real Madrid e Barcellona.

infantino

FIFA, Infantino: “Riprendiamo a luglio o agosto”

Tutti sembrano intenzionati a completare le stagioni in corso, soprattutto per evitare danni economici e ricadute sulle prossime stagioni. Il Presidente Infantino, però, predica calma e ribadisce che si giocherà solo quando l’emergenza sarà messa da parte.

“Il calcio in questo momento non è la priorità, non bisogna mettere pressione a nessuno. Finché c’è un rischio non si gioca. Aspetteremo tutto il tempo necessario perché le cose si sistemino: anche una, due o tre settimane in più”.

Calendario?Di sicuro c’è solo che non metteremo a rischio la vita delle persone per una partita di calcio. Giocheremo quando potremo, forse a luglio, forse ad agosto“.

infantino fifa

Infantino sulla situazione dell’Italia

Il Presidente della FIFA, svizzero ma di origini italiane, ha voluto applaudire anche i medici e tutti i professionisti che stanno lavorando senza sosta in Italia per debellare il COVID-19.

“In Italia i numeri sembrano scendere, sono state prese le giuste misure. I medici sono veri eroi, è come una guerra. C’è tanta gente che muore ma sembra che non tutti abbiano capito la gravità della situazione”.

Calcio?Tutti vogliamo tornare a giocare. Ora, però, la priorità è la salute. Per la prima volta il calcio non è al primo posto. Per noi appassionati è triste ma purtroppo dobbiamo capire che è così“.


Continua a leggere