Fiorentina, Barone: “Castrovilli e Chiesa restano. Sospendere il Fair Play Finanziario per favorire i club”

| 01/04/2020 09:30

Notizie Fiorentina, Barone chiede nuove leggi | Il direttore generale della Fiorentina, Joe Barone, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui ha parlato dell’emergenza Coronavirus, del taglio degli stipendi e delle nuove leggi che il mondo del calcio dovrebbe attuare per la sopravvivenza dei club, oltre che del futuro di Federico Chiesa e Gaetano Castrovilli. Sospenderebbe il controllo del Fair Play Finanziario e vorrebbe dare la possibilità ad ogni società di costruire un nuovo stadio.

barone fiorentina

Fiorentina, Barone: “Sospendano il Fair Play Finanziario”

Joe Barone ha le idee chiare sul futuro del calcio mondiale. Vuole portare la Fiorentina in alto con Rocco Commisso ma chiede nuove leggi allo Stato italiano e alla UEFA rispetto allo stretto controllo circa le casse di ogni società.

“Dobbiamo chiedere al Governo e alle istituzioni di rivisitare delle leggi così da permettere a tutti di sognare di vincere qualcosa. Penso, ad esempio, ad una nuova legge sugli stadi. Senza chiedere aiuti economici agli imprenditori ma vogliamo che venga snellita la burocrazia. Il Franchi, ad esempio, potrebbe essere rifatto da capo ma la Sovrintendenza è troppo difficile da superare. Così facendo c’è il rischio che gli stadi vengano abbandonati, com’è successo al Flaminio. Realizzare nuovi stadi sarebbe una grande crescita per le città, rinnoverebbero anche interi quartieri, dando una nuova vita”.

Fair Play Finanziario?Alle istituzioni mondiali chiederemmo proprio questo: sospendere i controlli per poter permettere a tutti di andare avanti senza pericoli estremi di essere estromessi”.

fiorentina barone

News Fiorentina, Barone: “Chiesa e Castrovilli restano qui!”

Il direttore generale della Fiorentina, poi, ha parlato anche del momento complicato dell’Italia e della Serie A.

“Provo un immenso dolore per il mondo intero. Ho la famiglia a New York e una figlia che fa l’infermiera. Sono preoccupato e inorgoglito per lei. La Fiorentina sta aiutando attivamente le società di beneficenza per far sì che nessuno abbia più problemi. Sono stati raccolti 700.000 euro grazie alla generosità di Commisso e altri amici americani”.

Stipendi? “I calciatori devono fare la loro parte. Non ci deve essere una contrapposizione società-calciatori. Tutti devono capire che tante società sono a rischio“.

Serie A?Deve contare di più in ambito decisionale. Potrebbe essere rifondato qualcosa per garantire maggiore presenza negli ambiti che contano. Spero si possa riprendere perché significa che tutto è andato bene in Italia“.

Castrovilli e Chiesa?Restano con noi, non vogliamo cederli. Sono nostri calciatori importanti, sono nel giro della Nazionale Italiana e sono felici di essere qui. Rocco Commisso sa bene come far felice le persone e anche con loro ci è riuscito. Vogliamo solo acquistare calciatori importanti, non vendere i nostri. Con Pradè continueremo su questa strada e sulla chiarezza con ogni soggetto che fa parte del mondo Fiorentina“.


Continua a leggere