Ronaldinho in carcere, il racconto: “Non sta per niente bene”

| 29/03/2020 13:00

Ronaldinho si trova in carcere in Paraguay dove sta scontando un periodo di detenzione per possesso di un documento falso: in questo momento le sue condizioni non sono rassicuranti.

Prigione per Ronaldinho, parla l’amico che descrive le sue condizioni

Quel sorriso che sempre lo accompagnava, quell’emozione che ne ha fatto per qualche tempo il volto del calcio, prima che cominciasse l’era Messi, adesso non c’è più. Riferisce l’ex ala del River Plate, Nelson Cuevas, che pochi giorni fa è stato a trovarlo ad Asuncion, che ora è un’altra persona. “Ho visto Ronaldinho e non è affatto felice“, spiega a CNN Radio, “anche se potrebbe lasciare presto il carcere” (previa cauzione da 1,5 milioni di euro, ndr). “Adesso, per colpa di questa situazione, ha perso il sorriso. Si trova in galera, un posto al quale non è abituato ovviamente. Non sa dove si trova, non ci sono benefit di alcun genere, è in una stanza da due posti assieme a suo fratello. Penso che in questa situazione sia una vittima, è una questione interna al Paraguay“. Per chi s’immaginava che la permanenza del brasiliano fosse tutta pallone e divertimento, una bella ventata di realtà.

Dinho in carcere, il messaggio di Kakà

La notizia ha ovviamente scosso il Brasile. Immaginarsi da noi un campione come Baggio o Totti detenuto in Francia: da diretta 24h su tutte le tv. L’amico Kakà gli ha dedicato un messaggio attraverso le pagine di AS: “Per chi come noi ha vissuto parecchie esperienze con Ronaldinho ed è suo amico, è molto triste vederlo in questa situazione. Spero che torni a sorridere, a giocare a calcio e a divertirsi“.

 

 


Continua a leggere