Notizie Inter, la bordata di Godin: “Esposti fino all’ultimo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Diego Godin si trova attualmente in Uruguay, avendo ricevuto dall’Inter il permesso di tornare a casa. Al suo paese natio ha descritto la situazione italiana, puntando il dito contro chi ha gestito l’emergenza nel calcio.

Ultime Inter, l’accusa di Godin

Il difensore ha il dente avvelenato, in particolare i vertici sportivi. Non è dato sapere se le sue parole vadano anche ai dirigenti nerazzurri (il suo futuro ad ogni modo sembra segnato), ma ha usato la sciabola e non il fioretto per descrivere la situazione italiana. “Noi calciatori siamo stati esposti fino all’ultimo momento“, ha detto ai microfoni di ESPN, “hanno proseguito a tirare la corda per capire se si poteva scendere in campo, fino al punto in cui la situazione non è stata insostenibile e il sistema sanitario è crollato. Siamo andati avanti per settimane, ci siamo allenati, giocato a porte chiuse, poi è arrivata la positività di Rugani. Siamo stati messi in quarantena noi e gli juventini ed il campionato si è fermato“.

calciomercato inter godin

Inter news, le parole del difensore

All’inizio il coronavirus non ha ricevuto grande attenzione“, conclude il centrale, “si credeva che fosse un problema cinese e che sarebbe arrivato in altre nazioni. Poi, abbastanza lentamente, sono state prese alcune misure. Ci hanno avvertito, ma a livello governativo non è avvenuta alcuna azione decisa per evitare l’espansione del contagio. Poi ad un certo punto il sistema sanitario è crollato. Non ci sono posti di terapia intensiva per così tanta gente  e non c’è modo di occuparsi di quelli che hanno altre malattie. Lo sforzo dei medici e del personale sanitario è impressionante. Oggi sono davvero eroi, sono commoventi“.

Calciomercato Inter Godin