Coronavirus, Ogbonna: “Qui hanno sottovalutato il virus”

| 28/03/2020 17:15

Coronavirus, Ogbonna: “Qui hanno sottovalutato il virus”

Ultime Coronavirus | Angelo Ogbonna, difensore del Wet Ham, ha parlato nel corso di un’intervista concessa  a tmw:Calciomercato Brescia Ogbonna

Ultime Coronavirus, parla Ogbonna

“Inizialmente c’era scetticismo, tutto è stato gestito in modo superficiale. Credo ci sia stata l’intenzione anche di provare a tutelare il paese economicamente dopo la Brexit”.

Errore?
“Esatto, hanno sottovalutato una problematica globale, seria, grave”.

Italia?
“Inizialmente ci deridevano, pensavano che stessimo esagerando ed esasperando la questione. Io vivo a Londra e mi sono preoccupato subito per me e per la famiglia in Italia. Devo dire la verità: nell’aria, almeno a Londra, la preoccupazione c’era. Supermercati vuoti, meno gente a giro. Però Londra non è l’Inghilterra”.

Calcio? 
“Aspettiamo direttive future da parte della FA per capire cosa faremo. Ci sono altre priorità, ora con il ministro Johnson positivo al Covid19, la preoccupazione è cresciuta”.

Momento?
“Ci alleniamo da casa. Abbiamo le nostre direttive, date dallo staff di Moyes, teniamo informato il club quotidianamente. Siamo in appartamento, in case provvisorie, questo è un problema. E’ giusto pensare che poi ci vorrà un mese per tornare in forma. La problematica, però, è che adesso non hai modo di allenarti come vorresti”.

Londra?
“E’ una situazione particolare particolare. Vivendo all’estero è anche più difficile per noi calciatore e per le compagne. Abbiamo già un figlio e ora aspettiamo, tra un mese, il secondo, in questo momento è dura”.


Continua a leggere