Coronavirus, il portiere leggenda Rustu è positivo

| 28/03/2020 23:00

Ex Barcellona, tra i migliori al mondo nei primi anni 2000, Rustu Recber è risultato positivo al coronavirus questa sera: ad annunciarlo la moglie su Instagram.

Coronavirus, contagiato il portiere Rustu

Nel 2003 fu nominato dalla FIFA miglior portiere al mondo, nel 2002 arrivò al 3° posto ai Mondiali con la sua Turchia, agli Europei del 2008 la sua squadra si arrese solo alla Germania in semifinale. Per tutti resta nell’immaginario anche grazie alla tinta nera posta sotto gli occhi. Oggi però non è arrivato alcun racconto di imprese sportive, soltanto il triste annuncio che in questo momento si trova in ospedale, colpito dalla pandemia che sta devastando il globo. A darne l’annuncio la moglie sui social: “Vorrei poter dare buone notizie ma Rustu è stato contagiato. Siamo sconcertati da come questo virus possa svilupparsi in tempi brevissimi, mentre sembra che tutto vada bene. Vorrei fare un appello a tutte le persone a muoversi con attenzione. I miei figli ed io siamo negativi, ma non possiamo uscire“.

Covid-19, i contagiati in Serie A

L’ultimo caso è quello di Marco Sportiello, portiere dell’Atalanta, positivo ufficialmente lo scorso 24 marzo. Resta la Sampdoria la squadra più colpita al momento con 7 contagiati (Gabbiadini, Thorsby, Colley, La Gumina, Depaoli, Bereszynski, Ekdal). La Juventus annovera Rugani, Matuidi e Dybala tra i positivi, così come 3 sono anche i colpiti in casa Fiorentina (Vlahovic, Pezzella e Cutrone). Terminano la lista Mattia Zaccagni del Verona e Daniel Maldini del Milan.

coronavirus tg leonardo


Continua a leggere