Calciomercato Atalanta: tempi di cessioni per Gosens, Hateboer e Castagne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

L’Atalanta sta programmando la prossima stagione: se ci sono dei nomi sicuri, blindati, come quello di Ilicic, Gomez e Zapata, ce ne sono altri che invece potrebbe costituire delle importanti plusvalenze.

Calcio mercato Atalanta, la strategia

A riferire tutto è la Gazzetta dello Sport. I big là davanti sono tutti legati alla Dea da un contratto lungo, con scadenza fissata al 2023. E, nel caso, serviranno offerte importanti per portarli via: almeno 15 milioni per il Papu, 30 per lo sloveno e 45 per il bomber colombiano, ma solo perché reduce da un infortunio. Salvo imprevisti, Gasperini potrà contare ancora su di loro la prossima stagione (in attesa di capire quando comincerà). Perché oltre alla gestione dell’emergenza, le squadre di Serie A devono programmare anche il futuro e quella di Bergamo, pur stremata dalla situazione, non fa eccezione.

Ilicic

Gosens, Hateboer e Castagne sono sul banco

Non che trattenerli dispiaccia eh. Ma se plusvalenza dovesse essere, saranno chiaramente loro, gli esterni, a determinarla. Non a caso in inverno è stato acquistato Czyborra dall’Heracles Almelo, magari per prepararlo alla possibile eredità. Per Gosens sono state rifiutate offerte, durante l’ultima sessione di mercato, da 30 milioni di euro: dopo le sue recenti prestazioni, la valutazione è anche salita.

Saranno da valutare anche le posizioni di Hateboer e Castagne. Il primo ha riconquistato credito rispetto al passato, ma non è sicuro di un posto al momento. Il secondo merita un discorso a parte: ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2021, il rinnovo sembrava una formalità ed invece non è arrivato. Si dovrà discutere col suo entourage, altrimenti sarà addio.