Coronavirus, Wanda Nara: “Sono scappata da Roma, ero terrorizzata. Oggi stiro e metto in ordine per Icardi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:45

Coronavirus, Wanda Nara racconta la quarantena | Wanda Nara, moglie e procuratrice di Mauro Icardi, ha parlato dell’emergenza Coronavirus e di come stanno affrontando la quarantena in casa Icardi.

wanda nara icardi

Coroanvirus, Wanda Nara: “Ero terrorizzata, sono scappata da Roma”

La procuratrice dell’attaccante argentino del PSG, ha parlato del timore di contagio da Coronavirus in un’intervista rilasciata alla rivista Caras:

“Dopo il programma in tv a Roma ero terrorizzata. Ho afferrato le prime cose che potevo e sono scappata via. Avevo la possibilità di viaggiare in un piccolo aereo dove c’eravamo solo noi senza contatto con gli altri e, per fortuna, gli aeroporti erano ancora aperti. Quando la diffusione riguardava solo i dintorni di Milano, a Parigi mi dicevano che esageravo ad essere così preoccupata. Ho deciso di non andare più a lavoro e di restare a casa anche se Mauro si allenava ancora. Dopo poco hanno deciso di chiudere tutto anche in Francia e siamo rimasti in casa”.

wanda nara icardi

Wanda Nara: “Mi sono dedicata completamente a Icardi e alla famiglia”

Wanda Nara ha poi parlato di come stanno affrontando la quarantena e di come è cambiata la quotidianità.

“Ieri ho trascorso tutto il pomeriggio impegnata col guardaroba di Mauro, ho stirato e piegato tutto per lui. Sono felice dell’unione familiare e della vita più calma ma continuo a pormi domande sul futuro dei bambini. Non ascoltiamo le notizie in loro presenza, cerchiamo di preservarne i pensieri e le preoccupazioni”.

Cambia la vita?Sì e penso lo farà per tutti anche quando passerà. In Italia è abitudine bere il caffè in piedi, insomma non mi piace molto, ma quando lo riprenderò lo sentirò con un altro gusto. Devo ammettere che oggi ho ancora tanta paura“.