Emergenza Coronavirus, Dybala: “Il calcio ci manca ma non usciamo, facciamolo per i medici e per chi lotta”

| 20/03/2020 21:00

Emergenza Coronavirus, Dybala nega la sua positività | La Juventus è uno dei club italiani con calciatori che hanno contratto il Coronavirus. Prima Daniele Rugani (primo calciatore di Serie A a contratte il COVID-19) e poi Blaise Matuidi che negli hanno rassicurato tutti i tifosi circa le loro condizioni. Pochi giorni fa si era diffusa la notizia della positività di Paulo Dybala al virus, poi negata dalla Juventus e bollata come una fake news.

Dybala

Emergenza Coronavirus, Dybala: “Restiamo a casa”

Poco fa, attraverso una diretta su Instagram con la sua fidanzata, Oriana Sabatini, Paulo Dybala ha parlato del pericolo che sta correndo l’Italia.

“Ci sono troppi contagi, gli ospedali rischiano il collasso. I medici lavorano per salvarci la vita e mi appello a tutti i giovani. Vi chiedo di restare a casa, fate come noi che non siamo usciti. Il calcio mi manca da morire ma bisogna rispettare quello che ha detto il Governo. Tutti i tifosi del calci dobbiamo essere un’unica tifoseria, dobbiamo combattere insieme e seguire i consigli”.

emergenza coronavirus Dybala

Notizie Juventus, Dybala: “Mai stato contagiato”

Lo stesso Paulo Dybala ha negato di essere stato contagiato dal Coronavirus qualche settimana fa.

“Ringrazio i medici, gli infermieri negli ospedali che stanno mettendo a rischio a loro salute ma stanno dando una mano incredibile in questo momento. Non è vero che sono stato contagiato, non è mai successo. Il presidente del Consiglio italiano ha vietato gli assembramenti, una mossa molto importante. Per chi mi ascolta dall’Argentina, consiglio di anticipare i tempi”.


Continua a leggere