Coronavirus, stipendi di Serie A a rischio: cosa sta succedendo tra club e calciatori?

| 20/03/2020 10:00

Coronavirus, taglio agli stipendi di Serie A: se ne discuterà oggi nella riunione ai vertici

Coronavirus – Stipendi Serie A | E’ un momento di crisi totale per il Paese e anche il panorama calcistico dovrà fare i conti con l’allarme Coronavirus, a seguito della diffusione dell’epidemia dell’ultimo mese. Quest’oggi i presidenti di Serie A andranno a riunirsi in call conference e, al centro delle discussioni, ci sarà anche il tema legato al taglio degli stipendi. Sì, perché in base allo studio di Deloitte, le perdite dei 20 club e della stessa Lega Calcio, sarebbero enormi. Nella riunione verrà approfondita la questione, ma passare ai fatti non sarà cosa semplice, anche perché non basterà un accordo tra Lega e AIC. Toccherà approfondire le cose con ogni singolo calciatore e, inutile dirlo, qualche tesserato potrebbe ovviamente opporsi. E’ per questo che i club di Serie A, con l’appoggio della FIGC, stanno cercando di trovare l’intervento del Governo.

Serie A, l’allarme Coronavirus si riflette anche sui calciatori: tagli agli stipendi del 20-30%, si discuterà oggi alla riunione

Come analizzato dai colleghi del Corriere dello Sport, la situazione all’interno del panorama calcistico, si è infittita. All’estero si registrano le prime richieste di disoccupazione parziale per i calciatori, da parte dell’AIC invece, non ci sarebbe alcuna intenzione di discutere sulla questione. Oggi arriverà la richiesta da parte della Lega Calcio, con la richiesta ribadita di una negoziazione del taglio degli stipendi del 20-30%.

serie a malago coni


Continua a leggere