Emergenza Coronavirus, Gravina: “Chiederemo alla UEFA di soprassedere a EURO 2020”

| 15/03/2020 18:30

Coronavirus, Gravina su Euro 2020 | L’emergenza coronavirus ha portato allo slittamento di quasi tutti i campionati europei a data da destinarsi. Probabilmente saranno ripresi tutti a partire da inizio maggio e termineranno alla fine di giugno. Quest’anno erano in programma anche gli Europei che con ogni probabilità saranno rinviati al prossimo anno. Il Presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha spiegato la posizione dell’Italia su Euro 2020.

Emergenza Coronavirus, le parole di Gravina su Euro 2020

Martedì la UEFA riunirà tutte le leghe europee per decidere sul da farsi per Euro 2020. La Coppa, in programma quest’estate, potrebbe essere spostata alla prossima estate per non intaccare il normale svolgimento dei campionati. La Serie A rifarà, dopo la riunione della UEFA, anche i calendari del nostro campionato con le nuove date. Il Presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha spiegato che l’Italia chiederà alla UEFA di soprassedere a Euro 2020 e trovare una nuova data.

Gravina uefa euro 2020

Gravina: “Cerchiamo di terminare i campionati”

Ai microfoni di Mediaset, il numero uno del calcio italiano ha parlato della possibilità di concludere la Serie A e di Euro 2020.

“Le nostre società hanno investito tanto e fatto diversi sacrifici per costruire le squadre, quindi cercheremo di concludere i nostri campionati. E’ giusto e corretto nei loro confronti. Inoltre c’è la discriminante legata all’Europeo, per il quale gli investimenti e le aspettative sono molto alte”.

Euro 2020?Martedì ci riuniremo e affronteremo questo tema. La prima cosa da tenere in considerazione è la salute dei nostri tifosi e degli addetti ai lavori. L’Italia è due settimane più avanti di tutti gli altri Paesi. Gli altri probabilmente non hanno ancora l’esatta dimensione delle cose. Proporremo alla Uefa di soprassedere alla disputa dell’Europeo”.


Continua a leggere