Milan, Boban: “Non sapevo fossimo in Corea del Nord, hanno scelto Rangnick a dicembre”

| 08/03/2020 12:10

Milan, Boban si scaglia contro la società | L’esperienza di Zvonimir Boban con il Milan è durata meno del previsto. Da ieri è diventato ex CFO del Milan dopo le frizioni interne con la società e la discussa intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport senza il consenso della dirigenza.

Milan Boban

Milan, Boban attacca la società

Dopo il licenziamento e la fine del rapporto con il Milan, Zvonimir Boban ha rilasciato un’intervista ai microfoni de Il Giornale in cui si è fortemente scagliato contro le scelte societarie.

La mia intervista è ineccepibile dal punto di vista legale. E’ arrivata dopo tante domande di chiarimenti interni mai avallati“.

Il dirigente croato ha parlato anche della possibilità di vedere Rangnick sulla panchina del Milan a partire dalla prossima stagione: “A dicembre hanno chiuso con Rangnick. Posso augurargli tutto il bene possibile, ma me lo devono dire, merito di essere informato dell’iniziativa”.

Boban lincenziato, il comunicato

Dopo giorni di polemiche e decisioni, il club di Milanello ha scelto di licenziare Zvonimir Boban e di ripartire solo da Ivan Gazidis. Ecco il comunicato apparso sui canali ufficiali del club rossonero.

AC Milan conferma di aver comunicato al Signor Zvonimir Boban la risoluzione del contratto con effetto immediato per il ruolo di Chief Football Officer del Club. Il Club ringrazia Zvonimir per il suo operato in questi 9 mesi e gli augura il meglio per il futuro professionale”.


Continua a leggere