Coronavirus, Spadafora contro Marotta: “Inaccettabili giudizi di parte”

| 29/02/2020 20:01

Il ministro Vincenzo Spadafora ha risposto alle parole di questo pomeriggio di Giuseppe Marotta, a proposito del rinvio di Juventus-Inter a causa dell’emergenza Coronavirus.

Juventus-Inter, Spadafora contro Marotta

Ha fatto discutere la decisione, presa anche in modo repentino, di non giocare Juventus-Inter, inizialmente da disputarsi a porte chiuse. Un turbinio di prese di posizione contrastanti, all’interno delle quali spicca quella di Beppe Marotta, preoccupato per la regolarità del campionato.

Un’uscita questa, che ha ha determinato la replica del ministro Spadafora: “Non trovo accettabile, in un frangente come questo, giudicare le decsione secondo una visione di parte. Come la politica, così lo sport, dai dirigenti ai tifosi, serve andare al di là del proprio tornaconto. Noi tutti, in queste ore, dobbiamo capire e optare per le priorità e devono poter avere la meglio le ragioni della prudenza e della salvaguardia della salute pubblica“, si legge su Sportmediaset.

Il maggio infernale dell’Inter

La salute prima di tutto, ci mancherebbe. Ma l’Italia non sta brillando per organizzazione e gestione dell’emergenza. Tanto più che ci sono altri match importanti che invece non hanno ricevuto lo stesso trattamento del derby d’Italia. Le parole di Marotta quindi, non suonano più così offensive e soprattutto, stando così le cose i nerazzurri affronteranno un maggio a dir poco ostico. Ecco il possibile calendario, ricordando che il recupero di Inter-Sampdoria non è stato ancora deciso:

3 maggio – Inter-Fiorentina

7 maggio – Eventuale ritorno semifinale di Europa League

10 maggio – Genoa-Inter

13 maggio – Juventus-Inter

17 maggio – Inter-Napoli

20 maggio – Eventuale finale di Coppa Italia

24 maggio – Atalanta-Inter

27 maggio – Eventuale finale di Europa League

 


Continua a leggere