Milan, Van Basten: “Sacchi disonesto. Ibrahimovic? Mi provocò all’Ajax”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00

Notizie Milan: parla Van Basten

Notizie Milan Van Basten | Il Milan sta attraversando una fase storica molto complicata, e l’attuale stagione non sta di certo aiutando. I rossoneri sono alla ricerca di nuova linfa, e magari tornare in Europa sarebbe già il primo grande passo. I bei tempi sembrano un lontano ricordo, e a proposito di quelli è tornato a parlare Van Basten, storico attaccante del Diavolo, che ha detto la sua su Milano, e svelato un retroscena su Ibrahimovic. Ecco quanto riportato da cm.com:

“A Milano mi sentivo a casa, mi ha visto crescere, ho vissuto tantissimi anni lì. Purtroppo la mia carriera è finita più presto del previsto, volevo ritirarmi a 38 anni, lo avevo anche detto ai miei compagni. Mi sono chiesto tante volte sul perchè proprio a me spettasse tutta quella sofferenza, ma non sono mai riuscito a darmi una risposta. Sacchi? Non ho mai avuto un buon rapporto con lui, non era onesto nei rapporti umani”.

Milan Van Basten saluto nazista

Van Basten e il retroscena su Ibra

L’ex attaccante olandese ha anche svelato un retroscena su Ibrahimovic ai tempi dell’Ajax:

“Quando tornai in Olanda lo feci da allenatore. Appena arrivato un ragazzo mi passò la palla e mi invitò a fargli vedere di cosa ero capace. Io però avevo perso mobilità con la caviglia, mi provocò. Era Zlatan Ibrahimovic”. 

fiorentina milan ibrahimovic