Coronavirus in Serie C, a rischio anche la Juventus

| 27/02/2020 17:30

La Juventus ha deciso di adottare dei provvedimenti per arginare l’emergenza Coronavirus, da oggi entrata ufficialmente nel mondo del calcio con il contagio di una attaccante della Pianese, in Serie C.

Allarme Coronavirus, la Juventus prende provvedimenti

Era soltanto questione di tempo. Il primo caso di Coronavirus è avvenuto in Serie C: il contagiato è un attaccante della Pianese, così come spiegato oggi da un compagno di squadra. Nello stesso girone della formazione toscana c’è la Juventus Under 23 e così la società ha deciso di regolarsi di conseguenza rispetto agli ultimi eventi: come riferito dalla Gazzetta dello Sport, è stato impedito a mister Sarri di convocare in prima squadra i ragazzi abitualmente agli ordini di Pecchia. Da Coccolo a Muratore, passando per Wesley, Olivieri, Portanova e Peeters: tutti si allenano abitualmente agli ordini del tecnico toscano e tutti erano presenti, tra campo e panchina, alla sfida di domenica scorsa proprio contro la Pianese.

Juve news, i dettagli della decisione

Ognuno per conto suo quindi: i più piccoli a Vinovo, i grandi alla Continassa. La decisione è da ritenersi a tempo indeterminato, quale misura precauzionale: fino a che l’emergenza non sarà rientrata sono vietati i contratti tra prima e seconda squadra. Va ricordato che fino a questo momento non c’è nessun caso di contagio nell’Under 23, ma nessuno nel club vuole correre rischi.

king coronavirus

Fonte foto: iamcalcio.


Continua a leggere