Juventus, il Governo francese garantisce l’arrivo dei tifosi bianconeri

| 25/02/2020 19:30

Notizie Juventus, il sindaco di Lione non vuole tifosi italiani

Ultime Juventus | A Lione non vogliono l’arrivo dei tifosi bianconeri. Dovrebbero essere circa 3000 tifosi della Juventus che sbarcheranno a Lione per l’andata degli ottavi di Champions League.

Ad oggi non è previsto nessuno stop per i casi di coronavirus nel nord-Italia: il ministro della salute francese ha dato l’ok all’arrivo ma il sindaco della città francese non sembra condividere la posizione. Laurence Fautra, primo cittadino di Decines, comune della metropoli di Lione in cui si trova il Groupama Stadium, ha chiesto spiegazioni al governo per il mancato stop ai tifosi ospiti:

“Come misura precauzionale, non sono affatto favorevole all’arrivo dei sostenitori italiani, vorrei fosse evitato qualsiasi rischio e l’ho reso noto ai servizi statali”.

E’ stato così redatto un comunicato per invocare aiuto da parte del governo:

In nome del principio di cautela, ma anche della prevenzione di qualsiasi disturbo dell’ordine pubblico, è di concerto che chiediamo alle più alte autorità dello Stato francese di impedire l’arrivo dei tifosi italiani. Per diversi giorni siamo stati in contatto con la prefettura regionale ed abbiamo espresso le nostre riserve quando arrivano circa 3000 sostenitori italiani”.

Ultime Juve: la risposta del governo francese

Tuttavia, Veran, ministro della salute francese, non ha intenzione di accogliere l’appello:

“Dovremmo fermare eventi collettivi? Dovremmo fermare la settimana della moda? Dovremmo fermare le partite, chiudere le università? Non vogliamo farlo perchè non c’è nessun elemento medico che ci porta a fermare gli eventi collettivi perché il virus non circola in Francia e perché i casi sono circoscritti in Italia”. 

La soluzione non è stata avvallata nemmeno dal tecnico del Lione, Garcia.


Continua a leggere