Juventus-Lione, Bonucci: “Difficile comunicare con De Ligt, il percoso è lungo”

| 25/02/2020 19:43

Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League contro il Lione.

Le parole di Bonucci alla vigilia della Champions

Seduto accanto a Maurizio Sarri, che si è lanciato in un attacco contro la gestione dell’emergenza Coronavirus, ha parlato anche il centrale bianconero. Ecco quanto raccolto dalla nostra redazione: “Questa è una città che mi riporta alla mente bellissimi ricordi sia con la Juve che con la Nazionale, è il posto giusto per dimostrare che la Juventus quando arriva il momento che conta c’è. Abbiamo raggiunto la qualificazione agli ottavi di Champions con 2 turni d’anticipo, siamo primi in campionato, pareggiato a Milano in Coppa Italia, non so cosa ci si aspettasse dalla Juventus, qualcosa in più era difficile. Da adesso comincia un altro momento di questa stagione. L’anno scorso all’andata ci hanno punito i dettagli, eravamo una squadra meno esperta rispetto ad oggi, oggi ne abbiamo fatto tesoro, vediamo che l’allenamento la palla gira veloce, tutto va meglio, e pensi che in partita possa andare allo stesso modo. L’anno in cui ho pensato di vincere la Champions è quando siamo usciti col Bayern, ci sentivamo invincibili. Oggi sono fiducioso“.

juventus-roma bonucci

Ultime Juve, Bonucci sul lavoro con De Ligt e Chiellini

Le richieste del mister sono opposte a prima, giochiamo di squadra, prima era molto di più singolo contro singolo, ovvio che certi per certi meccanismi serve costanza, giocare ogni 3 giorni ce ne priva, ma siamo consapevoli di quello che si può portare. Con Giorgio a parte la sintonia c’è la possibilità di guidare i giovani con una sola chiamata, ci piace dare indicazioni ad entrambi. De Ligt sta imparando l’italiano, ma in partita è diverso, non è facile“.


Continua a leggere