Juventus-Inter: allarme coronavirus, rischio porte chiuse

| 24/02/2020 07:35

Juventus-Inter: allarme coronavirus, rischio porte chiuse

Ultime Juventus, la gara del primo marzo tra Juventus ed Inter potrebbe disputarsi a porte chiuse.

Juventus-Inter è difficile, forse impossibile da rinviare. Come riportato da Tuttosport, la carenza di date disponibili per recuperare eventualmente il derby d’Italia, previsto per domenica sera, rende altissime le probabilità che la gara si giochi a porte chiude.

Dopo l’allarme coronavirus, in Piemonte e tutto il nord italia, non si vuole rischiare nulla e le porte chiuse sembrano avere qualche possibilità in più rispetto al regolare svolgimento con il pubblico, ma il mondo dello sport e del calcio in particolare sta cercando qualsiasi spiraglio possibile per evitare questa drastica soluzione.

I danni sarebbero importanti e di varia natura: a livello di immagine, mandare nel mondo le immagini del derby d’Italia (previsti 500 milioni di spettatori televisivi globali) senza gente in tribuna per l’allarme Coronavirus sarebbe infatti un segnale pessimo; a livello economico la Juventus ci rimetterebbe quasi cinque milioni di incasso; la gara potrebbe essere decisiva per il campionato e la Juve sarebbe svantaggiata.

Ultime Juve: nessuno vuole giocare a porte chiuse

Ecco perché lo stesso Giovanni Malagò ha espresso tutta la sua perplessità verso questa soluzione. Nessuno vuole giocare a porte chiuse, insomma, ma il semplice rinvio come è accaduto per Inter-Samp è problematico per colpa di un calendario complicatissimo. Va poi sottolineato come tutto sia comunque in mano alle istituzioni politiche e sanitarie. Le scelte non sono sindacabili da una società di calcio.

Ecco perché la Juventus resta in attesa di evoluzioni e decisioni, per poi prendere i provvedimenti che dipendono direttamente dal club. Intanto, seguendo l’ordinanza della Regione Piemonte, la Juventus ha chiuso il suo museo fino a sabato 29. Inter-Juventus Matuidi


Continua a leggere