Napoli-Barcellona, Insigne: “Va bene anche se segna Ospina domani, non paragonate Messi a Maradona”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

Ultime Napoli, Lorenzo Insigne in conferenza stampa pre Barcellona

Ultimissime calcio Napoli Insigne | Lorenzo Insigne, attaccante e capitano della SSC Napoli, ha parlato in conferenza stampa pre Napoli-Barcellona: “Situazione complicata in campionato. Da mercoledì iniziamo a pensare al Torino e poi all’Inter. Gara dopo gara. Non possiamo pensare già all’Europeo, mi scoppia la testa così. Io voglio scarificarmi in fase difensiva per arrivare all’obiettivo finale”.

napoli infortunio insigne

Napoli-Barcellona, le parole di Insigne

“Vogliamo una grande prestazione, siamo tutti uniti e concentrati per affrontare il Messi, Griezmann e tutto il Barcellona. Domani spero di regalare una gioia ai tifosi. Non la risolve Insigne o Mertens la partita, ma il collettivo.

Il mister ci ha sempre caricato dal primo giorno. Ci ha fatto sentire subito la sua fiducia.I suoi discorsi sono piaciuti a tutta la squadra. Anche i grandi campioni devono stare sul pezzo, con lui lo siamo ogni volta. Se lo seguiamo tutti insieme possiamo toglierci grandi soddisfazioni. 

Io vicino al Barcellona? No (ride, ndr). Non è mai capitato che sono stato vicino alla firma col Barcellona, non ho mai avuto questa opportunità. Non so che altro dire

La notte dormo, ma il pensiero è sempre lì. Non bisogna avere paura, con la paura non giochi bene. Siamo abituati a queste gare, ma all’urlo dei tifosi all’inno della Champions non mi abituerò mai. Spero di fare gol, ma l’importante è il risultato. Può segnare anche Ospina, va bene lo stesso.

Messi è il più forte al mondo, non lo paragono a Maradona. Diego è tutto. Non faccio paragoni, per noi Maradona è sacro. Leo è il più forte di tutti attualmente.

“Il confronto con Messi? La stiamo vivendo tutti insieme, col gruppo e col mister, molto serenamente. Loro hanno una squadra intera di campioni, ma Messi è il numero uno”.