Coronavirus Italia, Serie A: la FIGC chiede al Governo di giocare tutte le gare a porte chiuse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

Coronavirus Italia, Serie A a porte chiuse?

Coronavirus partite Serie A | Continua l’allarme Coronavirus in Italia. Anche il mondo del calcio colpito subito dal terribile virus che preoccupa il mondo intero. Rinviate 4 partite di Serie A nello scorso turno, a rischio tutte le prossime. Intanto, si pensa di giocare a porte chiuse Juventus-Inter, ma non è l’unica gara. Arriva la lettera della Lega Serie A al Governo.

Coronavirus, Serie A a porte chiuse: la lettera della FIGC

Arriva la lettera della Lega Serie A al Governo con la richiesta di giocare a porte chiuse e far proseguire il campionato italiano di Serie A. Chiesta l’autorizzazione per giocare a porte chiuse dal prossimo turno di fine settimana. Il presidente della Lega calcio di serie A, Paolo Dal Pino, ha appena inviato una lettera al Governo. Sarà tutto valutato in queste ore dal ministro dello sport, Spadafora, quello dell’Interno, Lamorgese  quello della Salute, Speranza.

Chiesta l’autorizzazione, si valuteranno i territori e le regioni più colpite: Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Trentino. Intanto, in Europa League, l’Inter sfiderà giovedì il Ludogorets per il match di ritorno dei sedicesimi di finale. Possibilità di giocare su un campo neutro: per il momento le ipotesi sono Firenze e Roma La Uefa non darà la possibilità di rinviare il match salvo clamorosi colpi di scena.

Lega Serie A Cicala