Fiorentina, Commisso su Chiesa: “Partirà? Possibile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:18

Calciomercato Fiorentina, Commisso su Chiesa: “Partirà? Possibile”

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha parlato ancora una volta nel corso di un’intervista concessa a DAZN:inter-fiorentina commisso

Ultime Fiorentina, parla ancora Commisso

“Firenze è bellissima e questo è anche (paradossalmente) un problema. Non è facile costruire qui con palazzi di 500 anni fa o vicino al Duomo. La prima volta che sono venuto qua, nel ’73, vivevo in America da 11 anni. Ero uno scapolo e mi piacevano le turiste. Mi dicevo “voglio fare il playboy per tutta la vita”. Subito dopo ho conosciuto mia moglie”.

 

Amore per la pizza?

“Mio fratello si inventò la pizza a domicilio. Il problema di noi italiani era che non avevamo visione e non diffondevamo le idee. Furono gli inglesi che fecero i soldi con le pizze a domicilio avevamo potenzialità ma nulla, da quel momento ho imparato. L’insegnamento mi servì per quando feci grande la Mediacom, più avanti. Ma ci vuole fortuna. Io sono stato fortunato, non ho pagato un dollaro per l’Università”.

Calcio?

“Vincevo le borse di studio, perché facevo il calciatore. Non ero un buon atleta ma ero tosto. Anche la mia squadra dovrebbe farsi rispettare”.

Mercato?

“E’ vero, ho fatto un mercato mediatico ad agosto e un mercato mirato a gennaio. Per ora sto ancora imparando ma l’intenzione è quella di investire. Non sono arrivato, alla mia età, per non vincere”

Federico Chiesa?

“Non so se Chiesa partirà. La mia promessa era di non farlo partire l’estate scorsa. Quest’anno però non so”.