Serie A, Malagò sul Coronavirus: “Idea di giocare a porte chiuse, ma c’è un problema”

| 23/02/2020 17:52

Serie A, Malagò parla del Coronavirus

Serie A, Malagò sul Coronavirus | Ha parlato il Presidente del Coni, Giovanni Malagò. Interviene da Roma e dallo stadio Olimpico, nel pre-partita di Roma-Lecce. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport sulla questione legata al Coronavirus e al rinvio delle partite in Serie A.

CLICCA QUI PER LE FORMAZIONI UFFICIALI DI ROMA-LECCE

Le parole di Malagò a Sky Sport

serie a malago coni

“In questo momento il mondo dello sport non deve andare per conto proprio, deve assolutamente essere allineato in piena condivisione con le disposizioni dell’autorità vigilate. Come voi sapete, nella nottata di ieri sera, ci siamo adeguati ma anche convinti che la valutazione sia quella più giusta. Qualcuno può condividerlo, essere dell’idea di fare qualcosa di diverso, poi non so. Che soluzioni adotteremo? Sarebbe stato profondamente sbagliato e inelegante, aggiungo non corretto, se avessimo anticipato delle mosse. Qui ci sono altre manifestazioni coinvolte, oltre al calcio, non possiamo anticipare delle scelte. Il discorso delle porte chiuse è stato preso in considerazione del Governo, ma ci sono delle problematiche: a cominciare dalla partita dell’Inter, ci sono circa 70mila biglietti venduti. Poi, se decidi nel giro di poche ore di farla giocare a porte chiuse, diventa complicato per l’ordine pubblico. In questi giorni, è un dato di fatto, le forze dell’ordine sono impegnate da altre parti e diventa complicato per tutti”.


Continua a leggere