Coronavirus, ufficiale il rinvio in Serie A: cosa succede al Fantacalcio?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00

Dopo l’ufficialità del rinvio della gare di Serie A a causa dell’allarme Coronavirus, preannunciato dal premier Conte ieri sera ma reso tale da un comunicato della Lega, facciamo il punto su cosa succede al Fantacalcio.

Serie A, il comunicato della Lega Calcio

L’emergenza Coronavirus ha colpito anche il mondo del calcio. Dopo il Consiglio dei Ministri di ieri sera oggi è arrivata la nota della Lega: “A seguito delle decisioni assunte dal Consiglio dei Ministri in merito alle manifestazioni sportive in programma oggi, domenica 23 febbraio 2020, nelle Regioni Lombardia e Veneto, il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A dispone il rinvio a data da destinarsi delle seguenti gare del Campionato di Serie A TIM e del Campionato Primavera 1 TIM:

Cosa dice il regolamento del Fantacalcio

Non sempre in caso di rinvio delle gare si procede al 6 politico. Quando infatti una partita rinviata si disputa comunque prima del successivo impegno della squadra in oggetto, il regolamento prevede che si attenda lo svolgersi dell’evento. Tuttavia, non pare questo il caso, come comunicato dalla redazione di fantacalcio.it: vista l’imprevedibilità degli sviluppi della situazione, è complicato pensare che Inter-Sampdoria, Verona-Cagliari e Atalanta-Sassuolo possano disputarsi prima della prossima giornata e per questo con ogni probabilità, fatta salva l’autonomia di ciascuna lega, sarà assegnato un 6 politico a tutti i giocatori, compresi squalificati e infortunati.