Spal-Juventus, Sarri: “Il nostro obiettivo è il campionato, la Champions è un sogno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:39

Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro la Spal, togliendosi un sassolino dalla scarpa.

Spal-Juventus, Sarri nel postpartita a Sky

Durante Spal-Juventus, l’arbitro ha assegnato un rigore fermandosi al VAR con un monitor che non funzionava, dando così il penalty affidandosi solo alle parole dell’assistente. Ne ha parlato Sarri in diretta: “Abbiamo avuto tantissime palle gol, oggi era da chiudere ed invece l’abbiamo tenuta viva. Ci dispiace averla tenuta viva, ma la sensazione è che stiamo crescendo con una netta continuità, al di là di tutto abbiamo colpito anche qualche palo di troppo. Stiamo subendo tanti gol su rigore, abbiamo preso penalty dal VAR mentre non funzionava, a parti invertite sarebbe caduto giù il mondo. L’arbitro mi ha detto che l’assistente può dare un’indicazione, sono il primo allenatore a subire un gol dal VAR mentre non funziona. Chiellini? Quando gioca non prendiamo gol, in questo periodo non può giocare sempre ma è tornato in campo prima del previsto, può diventare uno pronto a sparare una prestazione nelle 2 settimanali. Bisogna vedere ora come Giorgio reagirà domani allo sforzo, devo scegliere quando sta bene lui, non la partita. In certi momenti della partita facciamo buoni momenti di pressione, in altri diventiamo passivi, e non a caso prendiamo diversi tiri dagli ultimi 25 metri”.

Sarri

Sarri e la Champions

Ad un certo punto però arriva una frase che farà sicuramente discutere, visto che il motivo che l’ha portato a Torino è proprio il desiderio d’Europa di Paratici: “All’inizio della stagione avevamo momenti più ampii di questo tipo, speriamo di eliminarli del tutto. Siamo poco squadra a volte, ci sono margini per noi di miglioramento a livello di applicazione, a 3 giorni dalla Champions oggi non era scontato fare una partita di concentrazione. Il nostro obiettivo è il campionato, la Champions è un sogno, poi magari è più belli rincorrere i sogni, è una competizione che è alla portata di 12 squadre, vince la più forte ma c’è anche un minimo di fortuna, è fatta di episodi“.

during the Serie A match between Hellas Verona and Juventus at Stadio Marcantonio Bentegodi on February 8, 2020 in Verona, Italy.