Fiorentina-Milan, Pioli: “Il rigore non c’era, ci capitano cose strane…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:10

Stefano Pioli, tecnico del Milan, è intervenuto in diretta a Dazn al termine del pareggio contro la Fiorentina, dal sapore di beffa per come è maturato.

Le parole di Pioli a Sky

Fiorentina-Milan è terminata con il punteggio di 1-1 con il pareggio di Pulgar su rigore nei minuti finali. Il tecnico rossonero non si dà pace: “Le nostre responsabilità ci sono tutte, siamo stati bravi a sbloccare la partita, non era finita soltanto per l’espulsione, dovevamo mantenere la stessa intensità, le nostre responsabilità sicuramente ci sono, per quanto riguarda il rigore non ci sono dubbi, il rigore non c’era, non capisco come non venga utilizzata la tecnologia, è una grande peccato, dovevamo e potevamo vincere. Dalla panchina si vede che Romagnoli tocca la palla, davo per scontato che il VAR aiutasse l’arbitro, ci può stare che l’arbitro sbagli, non la tecnologia, da qualche partita ci stanno succedendo episodi strani, era una partita che andava finita nello stesso modo di com’è cominciata, sugli episodi poco da fare”.

“Abbiamo preso 5 contropiedi in superiorità numerica, non c’era necessità di andare sopra palla con tanti giocatori, giusto chiudere la partita, ma abbiamo perso palloni banali, siamo stati troppo sicuri di noi. Ritorno a Firenze? Sempre grandi emozioni, quando arrivo qua sono preparato a vivere certe emozioni e certe situazioni, sono molto legato a quest’ambiente. Voci sull’esonero? Sono sempre sereno, non sto pensando al futuro io e nemmeno i giocatori devono farlo, non è la mia priorità pensare all’anno prossimo, significherebbe che ora non ho niente da fare”. 

pioli inter milan