Razzismo Vitoria Guimaraes-Porto, Marega perde la testa con l’arbitro: “Vergogna!” [VIDEO]

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Razzismo Vitoria Guimaraes-Porto, Marega perde la testa con l’arbitro: “Vergogna!” [VIDEO]

Marega razzismo Vitoria Guimaraes-Porto | Incredibile quanto accaduto in Portogallo nella serata di ieri. Ennesimo episodio di razzismo registrato nel calcio. Durante Vitoria Guimaraes-Porto, gara di campionato portoghese, Moussa Marega (giocatore cercato anche dal Milan in estate) è stato preso di mira dai tifosi di casa. Continui insulti per il calciatore, che si è sfogato al minuto 60 quando ha portato in vantaggio la propria squadra sull’1-2. Esultanza contro i tifosi di casa mostrando il colore della propria pelle. Poi si scatena il putiferio. I tifosi di casa lanciano di tutto in campo contro il calciatore, persino sediolini dello stadio. Poi la situazione degenera quando l’arbitro Luis Miguel Branco Godinho punisce la sua reazione con un cartellino giallo. Il giocatore abbandona il campo dopo molti minuti con grande disappunto, soprattutto verso i confronti dell’arbitro per la decisione presa.

Disappunto anche dell’allenatore manifestato durante la partita e anche al termine. Queste le parole di Sergio Conceiçao che si è trovato costretto a sostituire Marega: “Siamo completamente indignati. Hanno insultato Marega a partire dal riscaldamento. Ciò che è successo è oltraggioso”.

Vitoria Guimaraes-Porto, Marega si sfoga su Instagram

Questo il duro sfogo di Marega, che ha pubblicato un post sul proprio account ufficiale Instagram:

“Vorrei solo dire a questi idioti che vengono allo stadio per insultare in modo razzista … andate a farvi f***. E ringrazio anche l’arbitro per non avermi difeso e per avermi ammonito perché difendo il colore della mia pelle. Spero di non incontrarti mai più su un campo di calcio! Sei una VERGOGNA!!!!”.