Cagliari-Napoli, Gattuso: “Allan? Nessun rancore. In questo mesi facciamo bene, poi ognuno per la sua strada””

| 16/02/2020 20:16

Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli, è intervenuto davanti ai microfoni di Sky dopo la vittoria dei suoi contro il Cagliari, mantenendo la porta imbattuta.

Le parole di Gattuso a Sky

Era dal 9 novembre che gli azzurri non raccoglievano un pallone dalla propria porta. Cagliari-Napoli invece è finita con il risultato di 1-0, per la gioia del proprio tecnico. Come dice Gattuso, era questo il problema principale su cui lavorare: “Dobbiamo dare continuità, dobbiamo fare un filotto di vittorie per essere tornati. Dobbiamo ricordare quello che stiamo facendo e non dimenticare quello che abbiamo combinato finora. Insigne doveva giocare, poi ha avuto questa botta ed Elmas non sta facendo male, sta giocando chi sta meglio. Rinnovi? Penso che i giocatori devono essere professionisti, del contratto non mi riguarda, io non ci entro, io rispetto i miei giocatori, se qualcuno mi dice che non ha la testa giusta io lo rispetto e gli stringo la mano. Allan? Domani è un altro giorno, non si porta rancore, sono il primo ad incitarlo, so che ha avuto proposte importanti, quando metto il fischietto voglio impegno. Nessuno rancore con lui, grande disponibilità per metterlo nelle condizioni migliori. Se mi metto a giocare io oggi faccio schifo, anche se prima ero bravo. Ci vuole impegno. Non possiamo permetterci di giocare col fuoco, dobbiamo uscire da questa difficoltà, dopo ognuno andrà per la sua strada, se hai fatto bene in questi mesi è un peccato distruggere tutto. Mercato a giugno? Le scelte le fa chi comanda l’azienda, mi hanno chiesto un parere, ma non decido io”.


Continua a leggere