Cagliari-Napoli, Maran: “Domani gara della svolta, dobbiamo metterci il cuore”

| 15/02/2020 14:45

Cagliari-Napoli, Maran in conferenza stampa | Rolando Maran, allenatore del Cagliari, ha presentato la gara di domani pomeriggio alla Sardegna Arena contro il Napoli.

Maran

Cagliari, Maran in conferenza stampa

“E’ stata una settimana particolare e complicata. Abbiamo una partita troppo importante da affrontare in un momento troppo importante. Mi dispiace per Pavoletti, abbiamo parlato in questi giorni e non è semplice per lui. Saremo forti per aiutarlo a recuperare. Mi è piaciuta la sua reazione così come è piaciuta al Presidente. Sono venute fuori tante inesattezze che però ci danno forza. Domani davanti al nostro pubblico dobbiamo dare un grandissimo segnale. Se sarà così saremo aiutati ancora di più dal nostro tifo. Chi è allo stadio ama questa maglia”.

Maran sulla gara di domani

Situazione inaspettata? “Non c’era neanche la percezione di questo nuovo infortunio. La dinamica ha complicato un po’ tutto. Avevamo bisogno di un altro tipo di umore”.

Nainggolan assente, gioca Pereiro? “Gaston sarà valutato in campo. E’ una delle ipotesi che ho in mente. E’ arrivato a gennaio e non ci sono partite per far rodaggio. O da titolare o nel corso della partita giocherà”.

Cosa si deve aggiustare? “Come ogni settimana ci siamo preparati un piano A e un piano B. Abbiamo lavorato su accorgimenti di campo, numerici”.

Il Napoli gioca bene con le grandi e male con le piccole, il Cagliari dove si posiziona? “Dipende dal nostro gioco. Siamo il sesto attacco più forte della Serie A. Sta a noi fare la partita ed essere bravi a rendere efficaci le nostre armi”.

Rog?Non sta bene, non è nemmeno convocato. Anche oggi ha fatto la parte tattica ma non se l’è sentita di forzare. Torna Ceppitelli che però ha un minutaggio ridotto: sarà convocato. I ragazzi non sanno chi giocherà. La formazione la devono sapere da me e non dai giornali, ho tante possibilità”.

Quale Napoli vedremo domani? “Non lo so, va chiesto a Gattuso. Sarà sicuramente un Napoli che si deve guardare bene dal Cagliari. Per questa città è una partita diversa e la mia squadra deve tirare fuori qualcosa di straordinario”.

Cragno o Olsen?

“Se e quando avrà bisogno di rifiatare lo faremo rifiatare”.

Il Napoli è pericoloso nell’ultimo quarto d’ora e il Cagliari soffre molto in quel periodo, come risolvere questo problema? “Valutavo gli indici di pericolosità in questa settimana. Guardando quello delle ultime 5 gare siamo la seconda squadra più pericolosa dopo l’Atalanta ma concediamo troppo. Abbiamo una mentalità vincente perché andiamo sempre alla ricerca della vittoria. Dobbiamo essere più bravi”.

Quale sarà la carta vincente per domani?Il cuore sarà fondamentale. Affrontiamo una squadra molto forte che è dietro di noi per un periodo particolare. Dobbiamo mettere in campo tutto per riuscire a far risultato”.

Vittoria dell’andata diede morale, domani può essere la gara della svolta?Domani è una grande opportunità per il contesto che si è creato. Sono convinto che in questo anche i nostri tifosi siano pronti”.

Maran sulle novità del VAR e sul futuro

Challenge con il VAR?Un episodio, rivisto, dovrebbe essere giudicato da tutti allo stesso modo. Nel momento in cui c’è il VAR dovrebbe essere tutto monitorato. Con l’uniformità giusta non ci sarebbe nemmeno bisogno di questa novità”.

Si sente in discussione? “Non abbiamo fatto delle partite all’altezza nella prima parte ma nelle ultime settimane non abbiamo arrancato. Io mi sento in discussione anche se vinco. Purtroppo si fanno errori o valutazioni sbagliate, siamo sempre sulla graticola”.


Continua a leggere