Milan-Juventus, Sarri: “Il rigore è clamoroso. Chiellini? Settimana prossima…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:34

Il tecnico bianconero si tiene il pareggio con gol, utile per la qualificazione alla finale di Coppa Italia: anche in Milan-Juventus però, si sono visti i limiti che di recente sta mostrando la sua squadra…

La parole di Sarri dopo Milan-Juventus

Non arriva nessuna domanda sul rigore, quindi il toscano si salva almeno su questo. Ma non può esimersi in diretta a Raisport da un commento sulla crisi di gioco che sta attanagliando la sua squadra: “Quando torneremo a palleggiare ai nostri livelli migliorerà anche la situazione. Prendiamo gol in circostanze abbastaza evitabili, venivamo da una brutta partita in campionato, abbiamo fatto un risultato che ci può qualificare, va bene così. Se avessi delle risposte certe ai gol presi non accadrebbe, stasera non abbiamo attaccato una palla facilmente difendibile quando abbiamo preso gol. Una crescita continua non è possibile in nessun aspetto della vita, personalmente mi preoccupo solo per cose di salute“.

In seguito ha dichiarato in conferenza stampa: “Il rigore alla fine? E’ clamoroso perché c’è un braccio staccato dal corpo. Poi dico anche che le norme attuali non mi piacciono, ma con queste nuove regole quello è rigore tutta la vita“.

Napoli-Juventus Sarri

“Ci sembra di subire tantissimo, ma alla fine abbiamo preso 2 gol in più alla prima in classifica, la sensazione comunque è che si possa ancora migliorare. Pjanic ha fatto una bella partita stasera, non veniva da buone prestazioni, anche Ramsey l’ho visto bene nel primo tempo. Chiaro che Ronaldo è stato lasciato solo, sulla lentezza dei centrocampisti non sono d’accordo. Chiellini? Manca a noi come mancherebbe in tutte le squadre del mondo. Tempi di recupero? Dipende da lui, ieri ha fatto 50 minuti, mi ha detto che ha avuto sensazioni discrete, settimana prossima faremo un altro test e poi decideremo“.

verona juventus sarri