Sampdoria, Ranieri: “Mi scuso con Napoli e i suoi tifosi per i cori razzisti”

| 04/02/2020 00:45

Sampdoria, Ranieri si scusa con il pubblico di Napoli | Sampdoria-Napoli è stata condita da tanto spettacolo e tantissimi gol ma sul finire del match i tifosi della Sampdoria si sono resi protagonisti di un vergognoso atto razzista nei confronti di Napoli e dei napoletani. Dalla Curva deli tifosi blucerchiati sono partiti dei cori razzisti nei confronti della città di Napoli e dei suoi abitanti. Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, in conferenza stampa, si è scusato in nome di tutti i tifosi della propria squadra.

Sampdoria, Ranieri si scusa in conferenza stampa

La partita era iniziata già con qualche difficoltà, tanto che il gol di Arkadiusz Milik si è verificato dopo il lancio di un fumogeno in campo. Ranieri si è espresso anche su questo episodio e poi ha parlato dei cori razzisti.

“Bravo Milik a fare gol: dovevamo essere più arcigni nella marcatura. Cori? Mi dispiace, ho tanti amici a Napoli. Chiedo scusa io per i tifosi che erano arrabbiati per le decisioni dell’arbitro”.

Sampdoria-Parma Ranieri

Ranieri ha, poi, analizzato la partita

L’allenatore blucerchiato si è espresso anche sulla gara e su quello che ha mostrato il terreno di gioco:

“Abbiamo fatto una partita volitiva e di intensità a parte i primi 20 minuti. Quando sbagli con le grandi squadre il prezzo da pagare è alto. Bravi loro ma anche noi che abbiamo trovato il pari e fatto un gol che è stato annullato. Sembra che alcune volte dobbiamo prima subire per poter reagire. Non dobbiamo cominciare a giocare e fare ciò che proviamo solo dopo aver subito gol. Abbiamo subito gol sulle situazioni che avevamo studiato. Conoscevamo i loro movimenti ma non siamo stati bravi a fermarli”.

Demme?Avevo chiesto di schermarlo bene, non l’abbiamo fatto e ci ha fatto gol“.


Continua a leggere