Calciomercato Roma, il Coronavirus blocca Pastore: niente Cina

| 30/01/2020 10:28

L’epidemia in Cina ha avuto dei risvolti anche sul calciomercato: Javier Pastore era destinato alla Chinese Superleague, ma il Coronavirus ha bloccato tutto.

Calcio mercato Roma, Pastore in Cina fermato dal Coronavirus

Lo stesso inizio del campionato, inizialmente previsto per il 22 febbraio, è stato posticipato. Il virus che sta colpendo la Cina ha creato dei gravi problemi a tutto il paese, ed il mondo del calcio non fa eccezione. Come riferito dal Messaggero, gli effetti del morbo hanno colpito anche il mercato della Roma: i capitolini avevano trovato un accordo con una squadra non meglio identificata, con la quale si era arrivati ad un modo anche per aggirare il salary cap, coprendo l’ingaggio del Flaco grazie ad uno sponsor.

Sembrava tutto definito verso la fumata bianca poi è arrivato lo stop all’improvviso proprio a causa della pandemia. Secondo il quotidiano romano, potrebbe non essere l’unica operazione il cui esito è stato inficiato dall’ormai famoso virus: molti calciatori europei infatti stanno prendendo informazioni per un ritorno nel Vecchio Continente.

Ultime Roma, le altre trattative

Salutato Florenzi, diventato ormai un giocatore del Valencia, Petrachi si dedica adesso al mercato in entrata, visto che serve ancora un sostituto per Zaniolo. Il profilo individuato è quello di Carles Perez, che ha già ricevuto l’ok dal Barcellona per sostenere le visite mediche coi giallorossi, assicurandosi però un diritto di recompra. L’alternativa invece è di esperienza, ha vinto di tutto, e gioca attualmente in Premier League.

 

 


Continua a leggere