Cagliari-Milan, Maran: “Ibrahimovic? Lavoriamo su di noi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:39

Rolando Maran, tecnico del Cagliari, ha parlato davanti ai media alla vigilia della gara importante contro il Milan di Ibra.

Ultime Cagliari, le parole di Maran

Dopo 3 sconfitte consecutive, di cui l’ultima un 4-0 patito per mano della Juventus, i rossoblu devono ritrovare la vittoria. L’avversario è il Milan, reduce dal pareggio casalingo contro la Sampdoria. Zlatan Ibrahimovic è alla ricerca del suo primo gol e chiaramente su di lui si concentrano anche le domande dei giornalisti. Ecco quanto raccolto dalla nostra redazione rispetto alle parole del mister: “Abbiamo una responsabilità maggiore quest’anno, ma la viviamo con piacere, è un orgoglio. Poi c’è il campo e il campo dice che dobbiamo tornare a far male agli avversari. Domani affrontiamo una squadra in continua evoluzione, anche per l’acquisto di Ibra, dovremo leggere bene la gara. Conoscere una squadra nelle sue abitudini è più semplici preparare le partite, ma noi lavoriamo su di noi, poi la partita si legge nel mentre. Dobbiamo stare vicini come reparti, le distanze saranno importanti, per essere efficaci nella fase di possesso, negli scarichi. Mourinho o Klopp? Mi piace quest’ultimo a 360°, mi piace il suo modo di essere allenatore“.

Sulla gara di domani

Dopo qualche minuto, ha aggiunto in conferenza: “Cacciatore, Mattiello e Ragatzu non saranno con noi, portiamo Cragno con noi per fargli risentire l’aria dello spogliatoio, anche se non è pronto. Gli altri stanno bene e hanno lavorato nel modo migliore e nessuno ha bisogno di rifiatare, dobbiamo solamente riconcentrarci sul nostro obiettivo​”.