Milan, il numero 9 è più di una maledizione: le statistiche impietose dei ‘nove’ rossoneri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

News Milan, la maledizione del numero 9 dura da quasi vent’anni: gol e statistiche dell’ultimo decennio

News Milan – la maledizione del numero 9 | Il Milan ha ritrovato i tre punti nell’ultima uscita contro il Parma e vuole ripartire proprio dalla vittoria ottenuta al Tardini. Il club rossonero vorrebbe però invertire quella che è la tendenza dell’ultimo periodo, in fase realizzativa. Il miglior marcatore rossonero, non a caso, è praticamente Theo Hernandez, terzino mancino che si trova attualmente a quota tre gol, assieme a Piatek (due rigori per il polacco).

I rossoneri fanno fatica a trovare la rete con gli uomini del proprio reparto offensivo – Krzysztof Piatek è a quota 3, con due rigori calciati – e il polacco non è sicuramente alla sua miglior stagione, dopo l’exploit clamoroso di un anno fa. Con il Genoa si trovava alla sua prima esperienza in Italia, capacità realizzativa confermata solo a metà in rossonero. Quest’anno ha scelto di indossare la numero 9 del Milan, cambiando la sua 19 e sfidando quella “maledizione” che vige da quando Inzaghi non gioca più. Ne sono passati di eredi nel reparto offensivo rossonero che, con numeri differenti, sono riusciti ad essere protagonisti a Milano. Veramente nessuno con la 9 ci è riuscito, dal 2012 ad oggi (data del ritiro di Superpippo) a diventare il miglior marcatore del Milan, per il singolo campionato.

I numeri a confronto

milan inzaghi

Una lista infinita di migliori marcatori rossoneri, che non si sono confermati poi nell’anno successivo. Il Milan ha deciso di vendere tutti i suoi migliori interpreti in fase realizzativa nel campionato di Serie A. In ordine, Ibrahimovic (28 gol) Balotelli (14 gol), Menez (16 gol), Bacca (due stagioni da miglior marcatore al Milan, 18 e 13 gol), Cutrone (10 gol) e Piatek (9 gol). Tutti ceduti, per dar spazio ad altri. Destino che potrebbe toccare anche a Piatek, che quest’anno ha scelto di sfidare questa sorta di maledizione, con scarsi risultati.

Il polacco non è il solo, perché i numeri evidenziati prima per le reti siglate in Serie A, sono praticamente opposti a quelli di chi ha scelto la nove, come il polacco: Matri (4 gol), Torres (1 gol) e Destro (3 gol), Luiz Adriano (4 gol), Lapadula (8 gol) e il più recente Gonzalo Higuain (6 gol).

Notizie Milan: Ibra-cadabra è la soluzione alla maledizione chiamata ‘nove’

milan piatek numero 9

Il Milan è ora orfano di un elemento a cui affidare i migliori palloni dei match. Piatek non sembra avere i ‘colpi’ dello scorso anno ed è per questo che la suggestione Ibrahimovic ha preso quota nell’ultimo periodo. L’ultimo capocannoniere della storia del Milan, non a caso, è proprio lo svedese. Anche lui vestiva una maglia diversa, non il 9 di Filippo Inzaghi. Dalla stagione 2002/2003 – anno in cui Pippo divenne il miglior marcatore della stagione dei rossoneri in Serie A – nessuno più è riuscito a reggere il peso della maglia numero 9. Piatek potrebbe finire ai margini del club e dunque trovare spazio altrove. Zlatan potrebbe arrivare a Milano e scegliere il suo numero, per invertire una statistica che dura da ormai quasi vent’anni. E’ la sfida nella sfida dello svedese, che non si tira mai indietro in queste occasioni. Solo una nuova magia di ‘Ibra-cadabra’ potrebbe mettere fine a tutto ciò, risollevando così il Milan.

Di Simone Davino.