Napoli, De Laurentiis non si piega: vuole le scuse dai giocatori

| 29/11/2019 07:30

Ultime Napoli, De Laurentiis non si piega

Ultime Napoli De Laurentiis | Il pari di Liverpool in Champions League ha riavvicinato sensibilmente le parti in causa, ma ancora c’è tanto, forse troppo, da chiarire. Lo riporta l’edizione oggi in edicola de La Gazzetta dello Sport. Vediamo il dettaglio. Nessuna squadra era uscita imbattuta da Anfield in questa stagione. “E questo risultato – riferisce il quotidiano di Milano – è il messaggio migliore che possa arrivare dalla squadra ad Aurelio De Laurentiis che ci ha messo tre settimane per smaltire la rabbia dopo la notte dell’ammutinamento del 5 novembre. Il suo tweet ha spostato in maniera abile l’obiettivo”.

Ultime Napoli De Laurentiis

Notizie Napoli, i fatti

Ma i problemi restano e sono tutti interni. Ricordiamo i fatti. Dopo la partita contro il Salisburgo la squadra rifiuta di andare in ritiro (ci andrà solo Ancelotti col suo staff) e nello spogliatoio volano parole grosse fra Allan, Insigne e il vice presidente Edo De Laurentiis figlio del patron. Il giorno dopo il club in un comunicato annuncia la linea dura e dopo 20 giorni manda le raccomandate a 24 giocatori per i quali viene chiesta la decurtazione del 25 % sullo stipendio, il 50 per Allan e Insigne. Le missive sono state ricevute a partire da mercoledì. Ora si finirà davanti all’arbitrato per la definizione. A meno che i colloqui non portino a un compromesso. Ma da più direzioni filtra che l’incontro che ci sarà oggi (al massimo domani) a Castel Volturno non sarà con finale da favola. Perché se chiarimento reale sarà saranno necessari toni forti. Da un lato il presidente pretende l’ammissione di colpa, oltre al pagamento delle salatissime multe. Ma fra i giocatori non tutti sono convinti di accettare e vogliono affrontare il presidente, per un confronto che avevano chiesto già la notte del 5 novembre.


Continua a leggere