Copa Libertadores, il Flamengo vince il Campionato mentre festeggia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:15

Copa Libertadores e Brasileirao per il Flamengo

Copa Libertadores Flamengo | Accoglienza trionfale per i giocatori del Flamengo a Rio de Janeiro, all’indomani dello storico trionfo in Copa Libertadores nella finale di Lima contro il River Plate. Migliaia di tifosi rossoneri hanno preso d’assalto il centro della città per festeggiare Gabigol e compagni che dopo 38 anni hanno riportato il club sul tetto del Sudamerica. In un’atmosfera che ha ricordato le vittorie della nazionale brasiliana in Coppa del Mondo, le tv locali hanno mostrato in diretta l’aereo del Flamengo atterrare all’aeroporto. Il primo a scendere dall’aereo è stato proprio Gabriel Barbosa, eroe assoluto dell’epica finale, uscito sventolando una bandiera rossonera del club Carioca. Dopo la partita, la festa in città è durata tutta la notte nonostante la pioggia ed è proseguita tutta la domenica perché nel frattempo il Flamengo si è laureato campione del Brasile. L’unica squadra che avrebbe potuto superare i rossoneri, il Palmeiras, ha perso in casa per 2-1 contro il Gremio e con 4 giornate dalla fine del ‘Brasilerao’, la squadra di Jorge Jesus e Gabigol ha 13 punti di vantaggio ed è matematicamente campione.

Copa Libertadores Flamengo

Le festa di Rio de Janeiro

Poi come in un Carnevale fuori stagione, c’è stata la parata della squadra a bordo di un mezzo scoperto per una festa doppia. L’ultima squadra brasiliana ad aver vinto contemporaneamente campionato e Copa Libertadores era stata il mitico Santos di Pelè nel 1962 e nel 1963. I giocatori rossoneri hanno impiegato più di quattro ore per percorrere la parata di 2,5 km. Al termine della sfilata, quando la maggior parte dei tifosi erano già andati via, sono scoppiati scontri tra alcuni sostenitori del Flamengo e la polizia, che ha dovuto fare uso dei gas lacrimogeno per disperderli. Prima di questa confusione, la parata si era svolta senza incidenti, con il grande eroe Gabriel Barbosa, che arringava la folla, a torso nudo, brandendo il prestigioso trofeo della Coppa Libertadores.