Stadio Milano, botta e risposta Sala con Inter-Milan: dialogo e tempi certi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:15

Stadio Milano, botta e risposta Sala con Inter-Milan

Stadio di Milano | Mentre Antonio Conte e Stefano Pioli continuano a lavorare in vista della ripresa del campionato, per Inter e Milan oggi è andato in scena un nuovo confronto a distanza con il Comune di Milano sul progetto del nuovo stadio che dovrebbe sorgere al posto di San Siro. In mattinata i dirigenti dei due club rossoneri hanno letto con attenzione l’intervista del Sindaco Beppe Sala alla Gazzetta dello Sport, in cui il primo cittadino milanese ha fatto il punto sull’iter del progetto. “Sì al nuovo stadio ma con regole. E parliamone faccia a faccia”, le parole di Sala che ha ribadito come lui deve “tutelare l’interesse pubblico” e ha lanciato la proposta per vedere “insieme un progetto per recuperare il Meazza”.

Stadio di Milano

Notizie Inter e Milan replicano a Sala

Nella tarda mattinata è arrivata puntuale la replica di Milan e Inter, attraverso un doppio intervento di Paolo Scaroni e Alessandro Antonello. Il presidente rossonero e l’ad nerazzurro sono da mesi in prima linea nel seguire l’iter del progetto stadio, convinti della bontà e della necessità di trovare al più presto una soluzione per garantire ai due club un futuro sviluppo capace di ridurre il gap con la Juventus e le altre big europee. “La legge degli stadi, che è quella su cui è fondata la nostra domanda, prevede che al fianco ad iniziative per un nuovo stadio ci siano iniziative immobiliari. Per cui nulla di strano in tutto questo”, ha dichiarato così il presidente del Milan Paolo Scaroni ai microfoni di Sky Sport. Al suo fianco l’ad dell’Inter Antonello ha aggiunto: “Più che condizioni rigide, parlerei di punti da chiarire perché ci sono alcuni aspetti che a oggi, nonostante le risposte che ci sono state date dall’amministrazione comunale, non sono ancora chiare. Ad oggi dalla delibera della Giunta comunale non abbiamo avuto chiarezza, forse di più oggi dall’intervista del Sindaco che non dagli scambi con l’amministrazione”. In serata contro replica del sindaco Sala che ha anche dichiarato che se verrà dimostrato che non ci sarà modo per riutilizzare l’attuale stadio Meazza non si opporrà ad una sua eventuale demolizione