Juric in conferenza: “Ho parlato con Balotelli, a volte si deve chiedere scusa. Di Carmine? Ha sbagliato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

Juric in conferenza: presentata la sfida tra Verona e Inter

Juric in conferenza| Ivan Juric, allenatore del Verona, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro l’Inter. Queste le sue dichiarazioni riportate dalla redazione di Calciomercato24.com.

Queste le parole di Juric in conferenza


“Per chiudere, tutti quelli con cui ho parlato dopo la partita avevano avuto la sensazione che Balotelli avesse reagito per i fischi e i cori ironici. I colpevoli sono stati trovati, non va bene, quando è così bisogna chiedere scusa. Bene che fossero così pochi, che hanno fatto un danno a tutti. Parlare con Balotelli? Sì, avevo chiesto a tutti per essere sicuro di non dire cavolate. Sono state poche persone, anche lui era d’accordo.

Veloso e Kumbulla? Non lo sappiamo, ci sarà un’ evoluzione per i loro infortuni. Il soleo è un muscolo strano, i tempi possono variare, per Kumbulla bisogna stare attenti. Dobbiamo migliorare nella prevenzione. Alle nazionali, ai viaggi organizzati, gran parte di questi infortuni sono dovuti a queste cose. Kumbulla ha preso una botta prima di andare in nazionale, poi inizi a correre male. Anche Miguel dopo il viaggio di Napoli ha avuto problemi di schiena. Può non c’entrare nulla.

Juric in conferenza sulla situazione Di Carmine

Di Carmine? Ci devo pensare, in questa partita starà fuori, non ha fatto nulla di grave ma me lo tengo per me. Pessina ci sarà sicuro, il mediano è il suo ruolo naturale. Dietro ci sto pensando ancora.

Inter? Conte è un vincente, devo ringraziarlo perché al Chelsea mi fece vedere come lavorava. So che con altri non è sempre così. Quando prepara le partite cura i particolari, ha grande umiltà e idee chiare. Ha questa voglia di vincere, a volte è un suo pregio, altre no. Mi aspetto una squadra arrabbiata, arriveranno al massimo dopo la sconfitta di Dortmund”.