Serie A, le neopromosse pronte ad invertire la solita rotta: il campionato italiano torna competitivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:54

Serie A, che inizio per le neopromosse: l’obiettivo salvezza per le tre protagoniste non è più un miraggio

Serie A  – Neopromosse| Il campionato italiano è entrato nel vivo: il primo scorcio di stagione ha visto protagoniste le venti squadre di Serie A che si sono date battaglia fino alla sosta di ottobre e le stesse si preparano a tornare in campo. Negli ultimi anni abbiamo assistito alle difficoltà vissute dalle neopromosse, che non sono riuscite ad incidere nella massima serie. Ad inizio campionato, negli scorsi anni, diverse squadre appena salite dalla Serie B si erano già ritrovate in fondo, dietro alle restanti squadre partecipanti. A volte, a questo punto della stagione, si sono ritrovate addirittura senza punti o quasi (il primo del Benevento nella stagione 17-18 arrivò solo alla 15^ giornata). Quest’anno la musica sembra cambiata con Brescia, Hellas Verona e Lecce che, tutto sommato, hanno già strappato qualche punto importante. E’ solo il Lecce a ritrovarsi attualmente tra le ultime tre, in parità di punteggio con la Spal, a quota 6.

Serie A, è preoccupante la statistica per le neopromosse: salvarsi è stata sempre un’impresa

Verona-Sampdoria Risultato

Le neopromosse, in questa stagione di Serie A, approcciano ai match in maniera differente rispetto a quanto ci hanno abituato negli ultimi anni. Altro che gioco conservativo: il Verona, attualmente al decimo posto, è riuscito ad incassare soltanto sei reti. Dietro solo all’Inter di Conte, è la seconda miglior difesa. Giocano a viso aperto anche Lecce e Brescia: i pugliesi hanno trovato difficoltà con le big, mentre il Brescia è riuscito ad imporsi in quanto a gioco contro Juve e Napoli. Solo la rimonta dei bianconeri e la capacità di “soffrire” del Napoli, hanno impedito ai lombardi di strappare qualche punto alle due squadre.
L’ultima volta che in Serie A, tutte le neopromosse sono riuscite a salvarsi, risale addirittura alla lontana stagione 2007-2008: si tratta di Juventus, Napoli e Genoa. Le prime due ottennero rispettivamente la qualificazione in Champions League e ai preliminari di Coppa Uefa (ex Europa League). Per il Genoa una salvezza più che tranquilla, terminando il campionato al decimo posto. Sarà compito di Brescia, Lecce e Verona cambiare rotta rispetto all’ultimo decennio.  La Serie A ha bisogno di tornare competitiva.

Di Simone Davino