Italia in visita al Bambin Gesù, Mancini: “Esperienza Indimenticabile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00

Italia visita Bambin Gesù | Gli azzurri di Roberto Mancini, dal ritiro di Coverciano, sono arrivati all’Ospedale Bambino Gesù di Roma restituendo la visita di una delegazione di piccoli pazienti avvenuta nel giugno scorso Italia visita Bambin Gesu

Italia visita Bambin Gesù: un bagno di folla

Tutta la squadra guidata dal ct Roberto Mancini e dal presidente della Figc Gabriele Gravina è stata accolta da un bagno di folla, tanti i piccoli pazienti e i loro familiari. Poi gli azzurri dopo le foto e i selfie di rito, si sono suddivisi in gruppi per incontrare il maggior numero di bambini e ragazzi ricoverati, entrando nei diversi reparti dell’Ospedale: dal Pronto Soccorso alle Terapie intensive, dalla Neonatologia alla Pediatria, dalla Cardiologia all’Oncologia. Gli azzurri in visita al Bambino Gesù di Roma dopo il giro dei reparti si sono intrattenuti nella zona del ‘Castello’ dove erano state allestite delle piccole porte per giocare a calcio con i piccoli pazienti dell’ospedale. Dal ct Mancini a Bonucci in porta, Biraghi, Barella Gollini, El Shaarawy si sono divertiti con i piccoli pazienti.

Italia, le parole di Mancini

“Questo tipo di esperienze sono sempre indimenticabili, forse sono le più belle che si possano fare. È senza dubbio una giornata straordinaria, e alla fine mi resta la gioia di questi bambini che nonostante tutto sono qui felici”. Sono le parole del CT della Nazionale azzurra, Roberto Mancini, al termine della visita dell’Italia all’Ospedale pediatrico romano Bambino Gesù. “Quando vedi un bambino malato ti domandi il perché, ma purtroppo questa è la vita. E loro insegnano a noi che non bisogna fermarsi mai, si lotta sempre”, ha sottolineato il commissario tecnico, spiegando che queste iniziative rappresentano un dovere per gli azzurri. Dello stesso avviso anche il giocatore del Psg Marco Verratti. “E’ stato molto toccante, questi ragazzi ci hanno dato tanta energia e speriamo di avere regalato loro un po’ di gioia e serenità”