Iran-Cambogia, stadio aperto alle donne: Festa su spalti e vittoria per 14-0

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30

Iran-Cambogia donne stadio | Finisce con una pioggia di reti, ben 14 la storica giornata vissuta dall’Iran a Teheran. Per la prima volta dopo circa 40 anni le autorità della Repubblica islamica hanno aperto le porte dello stadio alle donne e circa 3.500 spettatrici, alle quali è stato riservato un settore specifico, hanno raggiunto gli spalti dell’impianto Azadi della capitale per la sfida contro la Cambogia, valida per le qualificazioni ai prossimi mondiali in Qatar, nel 2022.  Iran-Cambogia donne stadio

A Tehran tra tifo e selfie

La nazionale iraniana ha dominato l’incontro vincendo con un punteggio da record, 14-0. Con la nascita della Repubblica Islamica, alle donne era stato vietato dal 1981 di assistere a gare sportive maschili negli stadi e poche settimane fa il governo di Teheran ha ceduto alle pressioni della Fifa, che aveva minacciato di sospendere la Federazione, in seguito alla morte di Sahar Khodaya, che si è data fuoco dopo essere stata arrestata per aver cercato di entrare nello stadio di Teheran durante una partita.

Iran-Cambogia donne allo stadio dopo 40 anni

Le sostenitrici oggi hanno manifestato tutta la loro gioia per essere presenti sulle tribune sventolando bandiere verde-bianco-rosso, i colori nazionali, e immortalando il momento sui loro telefonini con una serie di selfie. Più numerose, colorate e motivate della controparte maschile, le donne, dotate di trombette, sono state protagoniste di un rumore di sottofondo continuo, salutando calorosamente ogni segnatura della nazionale iraniana. Il timore era che alla fine non le avrebbero lasciate entrare ma non c’è stata alcuna sorpresa. Una delegazione della FIFA, guidata dall’ex nazionale francese Yuri Djorkaeff, era giovedì allo stadio Azadi per valutare la situazione. La Fifa chiede che le autorità iraniane consentano l’ingresso alle donne negli stadi di calcio “per tutte le partite” e senza limitare il numero di posti a loro disposizione